Parigi in 1 giorno

770D96B0-714B-4A8B-B96D-92DF948CB892

Il sogno13 si è realizzato ed ora vi do qualche informazione logistica per organizzare una toccata e fuga a Parigi.

Noi siamo partite con ryanair dall’aeroporto di Bergamo con il volo infrasettimanale delle 6:35 con uno zaino contenente giusto il necessario, un cambio ed il pigiamino. Abbiamo optato per questa opzione per evitare di perdere tempo in seguito all’imbarco del trolley in stiva. Pratica di default per chi non acquista la priority.

Nessun problema per i posti a bordo in quanto è possibile sceglierli gratuitamente in determinate file per un adulto e massimo 2 bambini inferiori a 13 anni.

Sbarcate raggiungiamo subito il parcheggio della navetta che ci porta a Porte Maillot. Purtroppo c’è un po’ di traffico e raggiungiamo la citta alla 10:40 dopo due ore di viaggio abbondanti. Per questioni organizzative abbiamo scelto un albergo vicinissimo al parcheggio di sosta dei pullman. Fatichiamo a trovare l’hotel per la mia scarsa capacità ad utilizzare google maps mentre sono a piedi e considerando ci sono dei lavori mi incasino discretamente ma poi, dopo che Alice sottolinea quanto invece è bravo il papà con i mezzi elettronici , mi fermo e cerco di capire come si muove la freccetta!  Troviamo l’hotel e lasciamo lo zaino  pronte per partire per la missione  Tour Eiffel!

Il cielo è plumbeo e fa freschino, nonostante la metropolitana comoda preferiamo per pochi euro di differenza prendere un Uber che in un paio di minuti arriva da noi e ci fa scendere direttamente a Camp de Mars.

Anche qui ci sono dei lavori.

Troviamo una prima coda e guardo l’orologio, sono le 11:39. Controllano le borse e si passa sotto ad un metal detector per accedere all’area della torre. Ci rechiamo in biglietteria e noto diversi sportelli chiusi. C’è una biglietteria centrale ed altre dislocate  ai vari piloni. Inganniamo il tempo mangiando il nostro panino e dando qualche briciola ad un piccione ( qualcuno mi sa dire come mai i bambini li amano così tanto?!). I biglietti on line non erano disponibili un mesetto prima quando ho acquistato il volo.Scegliamo ovviamente di salire alla sommità ed in ascensore. Attenzione a scegliere la giusta biglietteria perché ci sono sportelli esclusivi per chi vuole salire a piedi.

 

tarifs-horaires_en

 

Per tutte le informazioni rimando al sito ufficiale dove potrete sempre consultare le informazioni aggiornate.

 

Tarif Adulte Tarif Jeune (de 12 à 24 ans) Tarif Enfant (de 4 à 11 ans) / Handicap(1) Tarif Petit Enfant(2) (moins de 4 ans) / RSA(3)
Billet ascenseur 2ème étage 16€ 8€ 4€ Gratis
Billet ascenseur Sommet 25€ 12,50€ 6,30€ Gratis
Billet escaliers 2ème étage 10€ 5€ 2,50€ Gratis
Billet escalier + ascenseur Sommet 19€ 9,50€ 4,80€ Gratis

 

 

Ascensori Scale
21 Giugno – 2 Settembre 9:00 – 0:45

Ultima salita mezzanotte

(per la sommità 23.00)

9:00 – 0:45

Ultima salita 23.00

(per la sommità 22.30)

Il resto dell’anno 9:30 – 23:45

Dernière montée à 23h.

(pour le sommet 22h30)

9:30 – 18:30

Ultimo accesso 18.00

 

 

L’ACCESSO ALLA CIMA PUÒ ESSERE MOMENTANEAMENTE INTERROTTO A CAUSA DI CONDIZIONI CLIMATICHE DIFFICILI O IN CASO DI FORTE AFFLUENZA.

Dopo aver acquistato i biglietti si passa nuovamente sotto un metal detector con controllo borse e poi ecco il tornello per accedere! L’ascensore arriva subito. Alle 12: 30 siamo pronte per salire! Penso che il cielo nuvoloso sia stato la nostra fortuna, avevo letto di lunghe code ma cosi, per fortuna, non è stato! Ci godiamo la vista dal secondo piano e da lì cambiamo ascensore per raggiungere la sommità, io lo avevo già fatto in gita in quarta superiore di sera. Mi era piaciuto un sacco e anche questa volta ho rivissuto la medesima emozione con a gioia oltretutto di aver realizzato il sogno di Alice.  Il vento tirava forte   ma è stato davvero spettacolare! Una volta sceseal secondo piano,sempre per il cambio ascensore, abbiamo fatto un po’ di shopping e assaggiato il primo macaron parigino.

221F416E-3B94-4A91-BB93-82C9B22B6268

una volta scese dalla torre abbiamo raggiunto il lungo Senna, spuntino con la crêpes alla nutella e crociera sul fiume, con audio guida in italiano. Abbiamo anche incontrato una simpatica coppia australiana di mezza età che stava facendo il giro del mondo. Nonostante non brilli in inglese è stato bello fare quattro chiacchiere!

Scese dal battello abbiamo acquistato la foto ricordo e fatto un giro sul carosello, giostra senza tempo!

cominciavamo ad accusare la stanchezza  perciò  abbiamo raggiunto l’hotel per una breve pausa con sole cinque fermate di Rer.

461BFCE9-8C46-42AE-A1CF-C6F5416C2123

Dopo un breve riposo abbiamo raggiunto a piedi l’Arco di trionfo e gli Champs-Élysées. Non è mancata la tappa da Laduree per acquistare alcuni macaron da portare ai maschietti di casa. La simpatia di Alice ha conquistato il commesso che mentre eravamo in fila in attesa gliene ha donato uno al gusto candy.

FA463295-93B9-49E7-B70A-2D2759E095C4

Io volevo proseguire per Montmartre ma Alice ha scelto di cenare lì, abbiamo trovato un ristorantino turistico senza infamia e senza lode a prezzi accessibili. Esauste entrambe siamo rientrate in hotel, la sveglia per il mattino seguente è puntata alle 5:00. Mezz’ora dopo ci attende la navetta per Beauvais. Viaggio tranquillo, tempo di una buona colazione da Paul e partenza puntuale per Bergamo dove ci aspettava il nonno per riaccompagnarci a casa.

Il piccolo di casa ha espresso il desiderio di andare anche lui sulla torre.. chissà a quando il prossimo viaggio?! Sicuramente farei almeno un mezza giornata in più con volo la sera ma infrasettimanale non avevo trovato alternative. Parigi non mi stanca mai!

 

 

 

 


22 thoughts on “Parigi in 1 giorno

  1. Barbaraetwins Rispondi

    Molto interessante per una gita mordi e fuggi e sopratutto per le indicazioni sulla visita torre io non ho fatto in tempo la scorsa volta e devo rimediare magari con
    Una occasione come hai trovato tu !

    1. Zucchero Farina in viaggio Rispondi

      Noi in effetti siamo andate per la torre! Più che fattibile, non vedo l’ora di tornare!

  2. panannablogdiviaggi Rispondi

    Da questo punto di vista adoro i voli low cost, ti permettono di goderti una città anche per poche ore! Io non avevo più trovato i biglietti online per la tour Eiffel già da due mesi prima, bisogna acquistarli davvero per tempo!!

    1. Zucchero Farina in viaggio Rispondi

      Si infatti io appena ho preso i biglietti per il volo Ho guardato per la torre ed anche per il pranzo ma era già tutto esaurito! Organizzare un last minute anche per trovare l’albergo dove volevamo non è stato facile

  3. Arianna Lenzi Rispondi

    Peccato essere rimasti così poco! la prossima volta, se avrete modo, godetevela con la calma che merita. Un abbraccio <3

    1. Zucchero Farina in viaggio Rispondi

      Un giorno è poco e sicuramente torneremo , questa era giusto una missione! Io l’ho vista già due volte standoci 5 giorni a viaggio. È sempre meravigliosa

  4. Selene Mazzei Rispondi

    Ma che bello!! Aspetto di leggere il vostro racconto ! Immagino L emozione di Alice !!!!

  5. Selene Mazzei Rispondi

    Ma che bello!! Aspettavo di leggere il vostro racconto ! Immagino L emozione di Alice !!!!

  6. Giulia|Little Miss Spaghetti Rispondi

    Super rapido ma mi sembra molto bello e fattibile 🙂

  7. sylviezainoinspalla Rispondi

    Ho visto Parigi tantissimo tempo fa in inverno, per natale,ma mi è rimasta comunque nel cuore però il mio sogno è vederla in primavera o comunque con il bel tempo. Bellissima città da vedere almeno una volta nella vita 😍

  8. Giovy Malfiori Rispondi

    Parigi vale bene mille viaggi. Io non me ne stanco mai.

  9. ingirovagandomum Rispondi

    Siete riuscite a fare tantissime cose in un giorno! Anch’io vorrei andare a Parigi a trovare un mio amico che abita li’, vediamo se l’autunno mi portera’ fortuna.

  10. Monica - Checked-In Travel Blog Rispondi

    Quante cose in un solo giorno! Pensa che io ci sono stata un mese ma, purtroppo, non sono riuscita a salire sulla Tour Eiffel. Ovviamente me ne pento sempre ma la prossima volta sarà d’obbligo 🙂

  11. Chiara Rispondi

    Che bella questa fuga mamma figlia! Hai fatto benissimo e poi hai scelto una delle città più belle del mondo

    1. Zucchero Farina in viaggio Rispondi

      anche secondo me è tra le città più belle al mondo 🙂

  12. Dani Rispondi

    Non conosco molto Parigi, ma è una città davvero affascinante. Devo organizzare anch’io almeno una toccata e fuga, magari un weekend.

    1. Zucchero Farina in viaggio Rispondi

      allora ti consiglio di organizzarti quanto prima. Io l’adoro ma oggettivamente è molto bella

  13. Claudia Rispondi

    Certo che in un solo giorno è un po’ un tour de force…. ma Parigi è sempre Parigi: in un giorno ti innamori e poi torni….

  14. Jessica Rispondi

    Che bella dev’essere Parigi, anche solo per una toccata e fuga! Io non ci sono mai stata, ma è in lista. Anche se forse eviterò la salita sulla Tour Eiffel (vertigini) 😛
    Bellissimo il vostro mini-itinerario!

  15. Lucrezina - Peekaboo Travel Baby Rispondi

    Premesso che anche a me Parigi non stanca mai anche io ho una bimba e un bimbo ma la piccola ha 2 anni e ho invidiato particolarmente il tuo viaggio mamma – figlia, non vedo l’ora mia figlia sia un po’ più grande per farlo con lei! con il maschietto di 5 anni l’ho già fatto (il viaggio esclusivo) in Italia ed è stato molto bello! In 4 poi siamo stati a Parigi a febbraio per weekend ma purtroppo mio figlio è stato poco bene e alla fine non siamo saliti sulla Torre eiffel 🙁

    1. Zucchero Farina in viaggio Rispondi

      No esserci saliti è un buon pretesto per poter tornare! A me invece manca il viaggio con il piccolo che a breve avrà 5 anni 🙂 dove siete andati?

  16. mumwhatelse Rispondi

    Mi sembra un ottimo modo per sfruttare anche il poco tempo che si ha, alla fine in un giorno si riescono a vedere moltissime cose e Parigi vale sempre la pena

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.