Cinque buoni motivi per andare a Natale a New York

Natale a New York

    New York, Rockfeller center. Albero e pista di pattinaggio

Natale a New York, ecco cinque buoni motivi per andarci. Non c’è dubbio che il Natale vesta a festa molte città rendendole meravigliose. Per me New York è senza dubbio da annoverare tra queste!

Le decorazioni, le luci, gli alberi di Natale, le vetrine dei negozi, le piste di pattinaggio.. niente di questo può passare inosservato.

more “Cinque buoni motivi per andare a Natale a New York”

Dubai Miracle Garden

Dubai Miracle Garden
Dubai Miracle Garden, noi

Miracle garden: il giardino dei miracoli. Questo nome non può che essere il più appropriato per il parco completamente fiorito  situato nel deserto degli Emirati Arabi, precisamente a Dubai. more “Dubai Miracle Garden”

Bratislava: cosa fare, visitare, mangiare

Bratislava, centro

Prosegue il  racconto del viaggio on the road nella Mitteleuropa  (agosto 2017)con la terza tappa: Bratislava.

La città capitale della Slovacchia sorge lungo il Danubio,  il suo castello situato sulla sommità di una collina domina la città vecchia dall’alto.

Bratislava è molto piccola e si può visitare tranquillamente in una giornata a meno che si decida di approfondire particolarmente la visita. more “Bratislava: cosa fare, visitare, mangiare”

I mercatini di Natale dell’Alto Adige: quale scegliere

Mercatini di Natale, Merano

In svariate occasioni mi è capitato di visitare i mercatini di Natale dell’Alto Adige, i cinque originali sono quelli di Bolzano, Merano, Bressanone, Brunico e Vipiteno. Altri comuni minori hanno poi i loro piccoli mercatini. 

Nel Sud Tirolo è molto sentita l’atmosfera natalizia ed oltre ai mercatini sono svariati gli eventi ad essi connessi come canti corali, spettacoli e manifestazioni locali. more “I mercatini di Natale dell’Alto Adige: quale scegliere”

Dinosaur invasion, Milano

Eccoci all’ingresso di “Dinosaur invasion” pronte ad entrare ed esplorare il fantastico mondo dei dinosauri! Viaggiare nel tempo ed essere osservare i dinosauri come nel celebre film Jurassik park (ancora ricordo quando da bambina l’ho visto al cinema) sarebbe stato spaziale ma così , un po’, lo abbiamo fatto! more “Dinosaur invasion, Milano”

Fotoquadri: ricordare un viaggio

EC718275-DA5F-4C98-B621-112378634E34Chi mi conosce sa che per me il viaggio è prima, durante e dopo.. Prima con lo studio e la preparazione, dopo attraverso i ricordi, quelli indelebili che rimangono nella mente anche a distanza di mesi ed anni  ed altri  che riaffiorano guardando foto , album e quadri.

E’ già da qualche anno che ho deciso di decorare le pareti di casa con pannelli fotografici, tele e quadretti in legno. Per ricordare la nostra ultima vacanza insieme negli Emirati Arabi  ci siamo fatti scattare alcune fotografie dal fotografo del resort e Una volta rientrati  ho pensato bene di provare questo nuovo prodotto scoperto grazie a Saal Digital, una tela in tessuto naturale, 300 g/m² con una cornice in legno. La cornice è disponibile sia in bianco che in nero e crea uno spazio spazio visibile di 8 mm di larghezza nella giunzione tra tela e telaio.

D9A5363A-4A2F-46EB-A518-9C764BC2544B

Gli accessori per il fissaggio a muro sono inclusi! Il prezzo è decisamente concorrenziale, spesso si trovano anche promozioni.

 Formato Prezzo
30 x 20 45,00 €

In pochissimi giorni il pacco, molto ben imballato , è arrivato a casa con il corriere.

Per tutti i formati disponibili ed i prezzi vi consiglio di consultare il sito. Mi metterò presto all’opera per realizzare anche un fotolibro.

Sapete cosa è ancora più bello ed emozionante? Vedere i bambini che quando riguardano queste immagini rivivono il viaggio anche se piccoli e ricordano episodi, aneddoti  o amichetti incontrati. Il formato digitale è comodo ma osservare un nostro quadro o sfogliare le fotografie è senza dubbio per me la maggior soddisfazione!

 

#incollaborazione con Saal Digital

Ayutthaya, cosa fare e visitare

5BE40BBF-AF46-4CD8-BAF1-3F514C04471E

In mattinata, dopo aver lasciato Kanchanaburi,  raggiungiamo Ayutthaya, antica capitale del regno del Siam, dove visitiamo diversi templi. Il primo è il wat Chaiwatthanaram, un tempio buddhista considerato una delle maggiori attrazioni turistiche del luogo e uno dei templi più belli di tutto il paese. La costruzione del tempio iniziò all’incirca nell’anno 1630 e fu fortemente voluta dal re Prasat Thong che lo volle edificare in quella precisa zona in memoria di sua madre che nacque in quei luoghi. Lo stile che venne utilizzato per la costruzione fu lo stile Khmer; il tempio si trova sulla riva occidentale del fiume Chao Phraya, a sud-ovest della città vecchia di Ayutthaya.

FEA6172D-3A73-47D7-8983-F35F5E3DF721

Si tratta di un complesso di grandi dimensioni dichiarato dall’UNESCO Patrimonio dell’Umanità.

2E70290C-034B-428B-964F-725F8AAA3317

Il secondo tempio è il wat Phra Si Sanphet, costruito dal re Boromatrailokanat nel 1448. E’ stato uno dei templi più grandi dell’antica capitale ed è uno dei meglio conservati dell’isola. Il tempio ha preso il nome dalla grande immagine del Buddha in piedi eretto lì nel 1503 alto 16 metri e coperto con più di 150 chilogrammi di oro. A seguito del saccheggio della città  da parte dei birmani il Buddha fu ritrovato in frantumi. I tre chedi del tempio sono una delle principali immagini della città.

EFB930BF-DC9D-4931-951B-446911F57D62

Proseguiamo con il Wihaan Mongkhon Bophit, luogo dove è possibile ammirare la fusione tra architettura antica e moderna e dove è custodito uno dei più grandi Bhudda di tutto il paese.

4D04216C-077A-411B-A4F5-7C03B36EB9A0.jpeg

Ci fermiamo per pranzo in un ristorante a buffet, la cucina è varia e abbastanza buona, l’ambiente è purtroppo poco caratteristico trattandosi di un ristorante di un grande albergo, il pasto era compreso con il pacchetto dei due giorni.

5CD9B523-E497-4346-82CD-BF058F49BD5D

Nel pomeriggio visitiamo il wat Yai Chai Mongkhon che al suo interno contiene una statua del Buddha disteso nella classica veste color zafferano oltre ad un enorme chedi color oro custodito da una serie di statue del Buddha anch’esse vestiti con stole.

D249F950-BA4A-4CF8-806E-61244F199E49.jpeg

La visita della città si conclude con il Bang Pa-In Palace, palazzo dove in estate si reca la regina e dove alloggiano i rappresentanti nazionali degli altri governi quando giungono in visita.

F50C046A-975A-45D8-A88E-3CB3C054C604

All’interno del parco vi sono molti edifici e delle siepi potate in modo tale da raffigurare diversi animali.

1683863B-CD39-4BDC-9DE7-F25B90D17548.jpeg

All’ingresso vendono in bicchieri di plastica coperti frutta fresca che può essere frullata con yogurt, acqua o latte; ne prendo uno misto davvero buono. La signora mi fa anche assaggiare un frutto molto buono di cui purtroppo non conosco il nome.

Rientriamo a Bangkok via terra, l’alternativa era proseguire via fiume.

Anche l’escursione ad Ayutthaia si può effettuare in giornata da Bangkok. Io consiglio con una guida in modo da poter meglio apprezzare templi e storia di ciò che si visita.