Viaggiare low cost, l’offerta decide il viaggio!

DCA7C5ED-4CD8-47B3-B603-A8BC12885308

Ritorno con la rubrica “viaggiare low cost” per parlarvi di questa esperienza diretta.

Ho dovuto aggiungere una settimana di ferie a lavoro (erano semplicemente ferie arretrate da smaltire tassativamente in estate ma che non potevano aggiungersi alle altre già programmate) ed ecco che mi trovo una settimana a casa in più con i bambini, niente centro estivo quindi per quelle date e ho pensato di guardar subito in giro se c’era qualche offerta interessante. Avevo giusto Alcuni punti fissi:

-mare pulito

-low cost

– viaggio non lunghissimo se in auto ma meglio in aereo

Parlando con un amico molto appassionato di viaggi come me mi segnala subito offerte strepitose per Malta e per l’Istria.

Io non avevo visto nessuna delle due ma considerando che in viaggio con noi ci sarà la nonna, appena rientrata da Malta, optiamo per un volo a/r da Milano Malpensa a Pula. Il tutto per la modica cifra di 20€ andata e ritorno a persona! Periodo di viaggio, luglio.

Dopo il volo abbiamo valutato dove dormire, la soluzione più conveniente è stata la scelta di un appartamento.

Abbiamo comunque deciso di prendere a noleggio un’automobile per essere più indipendenti ed anche comodi.

A conti fatti sulla carta stimando autostrada/carburante l’opzione volo+auto è stata maggiormente conveniente anche se non è una meta lontana da Milano. Oltretutto per me ha rivestito un aspetto  Importante non dover fare un viaggio lungo in auto con i bambini dovendo guidare considerando anche l’età della mia macchinina.

L’offerta sceglie il viaggio se la vacanza vuole essere un low cost!

Quindi:

1) stabilire un budget

2) prepararsi una lista con le caratteristiche del luogo che si vuol visitare e/o la tipologia del viaggio (mare/montagna/città)

3) monitorare l’offerta e senza pensarci troppo prenotare prima che il prezzo aumenti 😉

Viaggiare low cost, mangiare in viaggio

 

Eccomi nuovamente con la rubrica del venerdì, oggi vi voglio parlare di mangiare in vacanza. Escludo l’argomento del mangiare in appartamento poiché preferisco soffermarmi sulle opportunità di assaggiare il cibo locale non spendendo una follia. L’Aspetto culinario è fondamentale anche in viaggio e ci aiuta a scoprire le tradizioni locali, nuovi alimenti, sapori nuovi. Come assaggiare questo cibo?

 

29ED637F-ED54-4283-9083-B03D2B65A55D

Street food: ha preso piede ormai ovunque, si tratta del cibo da strada si può consumare in piedi senza l’ausilio di un tavolo. Un esempio è la bancarella che prepara i noodles serviti nel contenitore di carta con le bacchette o un arancino fritto al momento, il cono di carta con fish&chips.. gli esempi possono essere infiniti. 

Menù a prezzo fisso: altra alternativa che solitamente comprendono 2/3 portate, un antipasto, un piatto principale ed un dessert. Spesso questi piatti sono abbondanti e a seconda della fame possono essere anche condivisi tra i commensali.

02DB8302-564D-4339-B842-20276464E7AA

Per chi viaggia con bambini?

Kids menù: Si trovano sempre più frequentemente ristoranti che offrono le mezze porzioni o il menù a loro dedicato con cibi appetibili e per loro invitanti. Molto spesso ho visto proporre patatine fritte con hamburger/cotoletta/würstel e bevanda inclusa. Le proposte variano molto in relazione al luogo in cui ci si trova.

Fast food: non pensiamo solo al classico mc donald ma anche qui, in base alla nostra destinazione, troviamo la catena che prepara piatti di pesce/ orientali/ etc..

Sicuramente quello che consiglio è di assaggiare sempre il cibo locale. 

Viaggiare low cost, quale alloggio scegliere

Eccomi con la seconda puntata della rubrica viaggiare low cost. Oggi parliamo di come scegliere l’alloggio più adatto.

Anche in questo caso comincio con una premessa e sottolineo che è importante considerare quante persone viaggiano insieme e le abitudini ed attitudini personali di ciascuno. Per low cost dobbiamo intendere un prezzo basso ma con i servizi che per noi sono necessari.

Camping in the forest with tent

Sono dell’idea che uno non debba andare in campeggio se non ama la vita all’aria aperta in mezzo alla natura , i bagni in condivisione etc..
Lo stesso si può dire per ostelli della gioventù in camerate  condivise con servizi igienici in comune… ricordiamoci che la vacanza non è un obbligo e non deve diventare un incubo 😉
Chi non vuole prendere in mano scopa e paletta non vada ad esempio in casa ! Un’alternativa sono gli aparthotel.
Appartamenti: Personalmente negli anni, e soprattutto da quando siamo raddoppiati , ho rivalutato molto gli appartamenti e mi sono trovata molto bene sia con il sito di Airbnb che con booking dove tutte le spese sono ben chiare ed indicate, non c’è la sorpresa del costo extra per la pulizia finale, un tot per la biancheria che spesso si paga a peso d’oro e quasi conviene di più comprarsela sul posto di una destinazione piuttosto che noleggiarla! mi sento di aprire una parentesi perché questi aspetti purtroppo li sto constatando soprattutto qua in Italia che dal mio punto di vista e non in tutti i luoghi  si è ancora ben uniformata con questo nuovo modo di viaggiare con affitti brevi per turismo. Perciò un consiglio in merito quando non avete un intermediario di mezzo fatevi mettere tutto per iscritto. 

Breakfast icon flat

B&b / guesthouse: Oltre agli appartamenti che comunque sono un’ottima soluzione se cerchiamo un’alternativa con una stanza e la colazione possiamo scegliere invece degli alberghi  b&b e Guesthouse   che sono delle piccole realtà familiari dove viene affittata la stanza con servizi igienici privati o senza  e generalmente servita una buona colazione compresa nel prezzo.

Ostelli: ad oggi ce ne sono tanti anche per famiglie dove ci sono stanze triple/quadruple con servizi privati. Costano un po’ meno degli alberghi e puntano su servizi comuni e competitivi come colazione/pasti a prezzi convenienti. All’arrivo ti danno il tuo pacchetto biancheria e ti prepari il letto.

20068-NSINHM

Alberghi/resort all inclusive convengono con bimbi piccoli perché generalmente sotto i due anni non pagano nulla. Ognuno ha la sua politica quindi è sempre meglio verificare le condizioni di prenotazione ( letto e pasti sono compresi)? Sembra una battuta ma non lo è, se chiedi un lettino capita che venga chiesto un extra giornaliero per esempio..

Voi quale alloggio preferite?

Viaggiare low cost, scegliere la meta ed il mezzo di trasporto

262235-P5OSCP-887

Oggi voglio inaugurare una nuova rubrica dedicata ai viaggi low cost. Ogni settimana tratterò un diverso argomento relativo a viaggiare low cost: quale mezzo di trasporto, che tipo di alloggio , cosa mangiare in viaggio, quale meta e quale itinerario scegliere… Un mix di contributi utili per chi è alle prime armi con questo tipo di vacanza.. non credo ci sia bisogno di sapersi organizzare se non si ha un budget prefissato in cui stare. 😂

Ora si tende molto a parlare di low cost ma cosa significa veramente questa parola? Soprattutto può essere adatta a tutti tipi di viaggio? Ognuno di noi avrà una risposta soggettiva a queste mie domande ma il mio scopo è dare il più possibile un oggettività a questi argomenti.

Cominciamo a dare una risposta alla prima domanda. Quale meta e mezzo di trasporto scegliere per raggiungere la nostra destinazione?

Potrei farvi un elenco di quelle che secondo la mia esperienza sono mete economiche come i paesi dell’est Europa , alcuni paesi del sud est asiatico etc ma anche qui  si può generalizzare..

La meta che secondo  è veramente low cost è quella in cui il viaggio e l’alloggio rimangono in un budget basso. Faccio un esempio pratico, possiamo trovare un volo a buon prezzo per una capitale nordica ma non aspettiamoci di trovare un albergo a prezzi bassi.  Questa non è una meta low cost.

Questo per farvi capire che è l’insieme delle due cose da valutare. Possiamo poi fare l’esempio contrario, un volo per un’isola greca in un periodo estivo o un volo intercontinentale per la Thailandia possono avere un prezzo importante ( ovviamente meno per la Grecia) ma si trovano ottime sistemazioni a prezzi competitivi e ci permettono di rispettare il budget prestabilito. 

Da tenere presente è anche il cambio valuta ed il potere di acquisto della nostra moneta, scegliamo un paese dove il cambio è per noi favorevole! Dobbiamo partire per forza nel week end? I voli infrasettimanale sono molto più convenienti e spesso anche quelli che non hanno orari particolarmente comodi hanno tariffe concorrenziali.

Tenete ovviamente presente che tutto va commisurato a quante persone viaggiano insieme, a volte può convenire l’auto se si è in più persone come ad esempio un gruppo di amici tra cui dividere le spese o una famiglia numerosa ma occorre anche valutare quanto tempo porta via il viaggio se il nostro scopo non è fare un viaggio itinerante. Ha senso se abbiamo una settimana sola di vacanza spendere due giorni con un lungo viaggio in auto quando magari in 1 ora o poco più raggiungiamo la nostra meta e poi non ci serve alcun mezzo di trasporto in loco? Consideriamo in questo caso il costo del carburante/ pedaggi autostradali/ eventuali (spero di no) multe stradali/usura del nostro veicolo.

So che non vi ho dato una risposta specifica anzi forse vi ho confuso  ma la verità assoluta  non c’è per questa risposta. È importante considerare i vari aspetti elencati che ben valutati e mixati nel modo corretto posso farci risparmiare parecchio 😀

Se avete domande non esitate a scriverle nei commenti che vi risponderò con piacere!