Mercato di Mae Klong, railway market

5A1B0A41-8FC7-4F57-B1B6-0C551DA0179A

Da Bangkok comincia il nostro tour itinerante che ci porta a scoprire la Tailandia. Poco dopo le sei e mezza del mattino conosciamo Nok, la guida mandata dall’agenzia Azoure tour che ci accompagnerà per due giorni, e Jai, l’autista. Abbiamo a disposizione  un minivan tutto per noi.

Ci mettiamo subito in marcia diretti a Samut Songkram,  il traffico per uscire da Bangkok è intenso ma abbastanza scorrevole, passiamo davanti alle saline ed alle fabbriche di sale di Samut Sakron, molti banchetti lo vendono per strada. Questa è la prima tappa del tour che abbiamo organizzato su misura  con l’agenzia locale.

La scena che ci aspetta a Samut Songkram, cittadina nota anche con il nome di Mae Klong,  è degna di un documentario, ogni giorno viene allestito sulle rotaie di un convoglio funzionante un mercato di generi alimentari. Nok ci fa strada tra le bancarelle, vendono di tutto: da piccoli tonni a pesci essiccati, pesci gatto, rane alla brace e insetti dall’aspetto poco invitante.

E7E3810D-2B66-4AB2-A417-82865D274B11

Troviamo diverse varietà di frutta, la guida compra i longan, dei frutti che nel gusto assomigliano ai litchi, io prendo il dragon, un frutto dalla buccia rosa e dalla polpa bianca con semini neri, è gustoso e dolce.

BEA72C09-2EA5-4A2B-8743-116643808173

La cosa che più mi incuriosisce sono le uova color rosa. I mercati sono sempre ricchi di profumi, colori e sapori ; mi piace anche assaggiare! Soprattutto la frutta.

Per visitare questo mercato e quello galleggiante è possibile fare un’escursione organizzata in partenza dalla città oppure spostarsi con un taxi concordando la tariffa. Nel nostro caso è stato appunto un minitour  di due giorni.


15 thoughts on “Mercato di Mae Klong, railway market

  1. Dani Rispondi

    Un luogo che mi sono persa quando sono stata da quelle parti… sembra bellissimo!

    1. Zucchero Farina in viaggio Rispondi

      si è molto caratteristico soprattutto se poi pensi che più volte al giorno allestiscono e disallestiscono la parte esposta sui binari

  2. ilgustoinviaggio Rispondi

    Ma lo sai che nonostante abbiamo fiato in auto la Thailandia i mercati ci sono mancati? Quando dovevamo andare a quello galleggiante mio marito aveva la febbre e abbiamo
    Preferito tirare dritto fino all’hotel successivo!

  3. Federica Rispondi

    Mamma mia che bello!
    Adoro i mercati pure io per i colori e i profumi!
    Hanno un non so che di autenticità 🙂

  4. Giordana Querceto Rispondi

    I mercati thailandesi mi sono rimasti nel cuore soprattutto per l´esuberanza dei colori!

    1. Zucchero Farina in viaggio Rispondi

      è vero, a me stregano molto i colori della frutta, sempre così invitanti

  5. Raf Rispondi

    Eccomi! Se si parla di mercati io non posso non entrare a leggere. Adoro tutto dei mercati asiatici: i colori, i profumi o gli odori, lo street food che preparano. Entrare in un mercato per me vuol dire scoprire qualcosa in più della cultura locale.

    1. Zucchero Farina in viaggio Rispondi

      anche per me è cosi, che siano coperti, scoperti, europei o extra. Li includo sempre tra le cose da vedere nei miei itinerari

  6. drinkfromlife (@Chandanina) Rispondi

    Quando andrò in Tailandia, perché è nella mia bucket list, non me lo farò sfuggire. 🙂

    1. Zucchero Farina in viaggio Rispondi

      Inseriscilo perché è davvero caratteristico!

  7. Monica Rispondi

    Per mancanza di tempo ce lo siamo persi , peccato!

  8. Simona Rispondi

    Ma le uova rosa poi le hai provate? Sono davvero assurde! Certo il mercato è normalmente uno dei luoghi più affascinati di ogni città ma questo è davvero unico!

    1. Zucchero Farina in viaggio Rispondi

      No non le ho assaggiate! Forse sono tinte come le facciamo anche noi ad uso decorativo per le festività pasquali! Ora vado a cercare su internet!!

  9. […] a raccontrare  la nostra avventura in Tailandia, agosto 2009. Dopo aver visitato il mercato di Mae ... https://zuccherofarinainviaggio.wordpress.com/2018/06/22/dumnoen-saduak-mercato-galleggiante-bangkok
  10. […] il racconto del viaggio in Tailandia, agosto 2009. Dopo la visita al mercati di Mae Klong e Damnoen ... https://zuccherofarinainviaggio.wordpress.com/2018/06/28/kanchanaburi-tailandia

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.