ASIA CAMBOGIA VIAGGI

Cambogia: cosa vedere e formalità doganali

La Cambogia è stata tra le tappe di viaggio nel 2009 abbinata  alla Tailandia.

Un breve volo ci ha portato da Bangkok a Siam Reap la mattina presto e dopo aver sbrigato le formalità doganali con il rilascio del visto ci ha atteso la nostra guida.

Per quanto riguarda il visto ai tempi del nostro viaggio andava fatto direttamente in aeroporto mentre adesso è possibile farlo anche on line.

Procedete, come consiglio sempre, attraverso il sito ufficiale del governo e leggete con attenzione le condizioni ed i casi in cui può essere richiesto in questo modo.

Il costo del visto, che ha validità di 30 giorni dall’ingresso nel paese ha un costo di US$ 30. On line è necessario pagare un fee per il servizio (6$), il pagamento va fatto con carta di credito.

 

La validità residua del passaporto deve essere di almeno 6 mesi. Per tutte le informazioni consultare il sito viaggiare sicuri, sito ufficiale della Farnesina.

La guida, un simpatico ragazzo che parlava un po’ italiano, ci ha accompagnato insieme al driver in albergo  dove abbiamo lasciato i bagagli prima di cominciare il nostro tour.

 

Mappa Cambogia, immagine dal sito lonelyplanet

Itinerario – come muoversi

La scelta, visto il mese di agosto ed il desiderio di visitare diversi luoghi , è ricaduta sull’auto anziché sul tuk tuk. Questo su loro consiglio per via del caldo e dell’umidità. Alcuni luoghi erano troppo distanti e anche optando per il tuk  tuk avremmo viaggiato in parte in auto.

L’itinerario era stato definito prima di partire. attraverso l’associazione  delle guide locali avevamo prenotato ed organizzato il tour in base a ciò che volevamo vedere. Ci siamo limitati alla zona di Siem Reap e dintorni.

La nostra permanenza in Cambogia è stata di  quattro notti. I primi tre giorni sono stati dedicati al complesso dei templi e l’ultimo al lago Tonle Sap e Beng Malea.

 

Ingresso al complesso archeologico e prezzi

Per visitare i templi è necessario munirsi di un ticket. Allora e tutt’oggi sono disponibili diversi tipi di pass che consentono l’ingresso per 1/3/7 giorni. Necessaria una foto tessera.

1 giorno  37$

3 giorni   62$

7 giorni   72$

 

Il biglietto va sempre portato con se ed esibito a richiesta. La guida ci aveva suggerito di tenerlo al collo con una cordicella.

L’ingresso al sito di Beng Malea non è incluso, è possibile accedere al sito acquistando ad un chilometro circa dall’entrata  il ticket per 5 US$.

Alloggiare

Ottima base per visitare la zona è la cittadina di Siem Reap, offre sistemazioni diverse e per tutte le tasche, dalle guest house agli alberghi di standard molto elevati.

7 thoughts on “Cambogia: cosa vedere e formalità doganali

  1. Non vedo l’ora di saperne di più sul vostro viaggio in Cambogia, è un paese che vorrei visitare per la nostra prossima volta in Asia. Una cosa che noto è che i biglietti per i templi sono belli cari un po’ ovunque in questi paesi ma se serve alla loro manutenzione, ben venga!

  2. Mi hai portato indietro nel tempo (quest’estate è stata una delle nostre destinazioni) e mi hai fatto sorridere ricordando le foto buffe che ci hanno scattato per il rilascio del biglietto per il sito di Angkor!

  3. Grazie, informazioni molto utili, mi piacerebbe moltissimo visitare la Cambogia. Ne ho sentito parlare molto bene. Sicuramente l’opzione dell’auto è una buona idea la terrò in considerazione.

  4. Molto utile questo articolo. Ricco di informazioni sia riguardo il visto che la scelta del mezzo di trasporto. Anche quando io andai in Sri Lanka dovetti scegliere tra auto e tuk tuk. Facemmo proprio lo stesso ragionamento che hai fatto tu e alla fine scegliemmo l’auto anche noi!

  5. Questo articolo è molto utile per noi che stiamo programmando il nostro viaggio in Cambogia per i prossimi mesi! Penso che convenga fare il visto online come qui consigliato.. perchè immagino che lì in aeroporto ci sia parecchia coda. Giusto?

    1. Ai tempi del mio viaggio non era una destinazione eccessivamente frequentata, non era ancora così conosciuta quindi coda non ce n’era, probabilmente ora potrebbe darsi di sì

  6. Mi piace molto l’abbinamento Cambogia e Thailandia, sono due luoghi che mi affascinano. Certo, la mia lista è talmente lunga che non mi basterà una vita ma nutro una passione per l’Asia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back To Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: