Le castagne ed il parco del Curone

Parco del Curone, Brianza

Camminare nei boschi e trovare i ricci di castagne per terra conferma che l’autunno con tutti i suoi colori e profumi è finalmente al clou del suo splendore.

Scopriamo il riccio e la castagna

 

Nel sottobosco compaiono anche i funghi e le foglie cadono fino a formare un morbido tappeto. 

L’odore di umido ed il profumo del muschio è intenso.

Queste piacevoli emozioni le abbiamo provate diversi giorni fa in una giornata davvero tiepida nel parco del Curone , in Brianza. Lombardia.

Abbiamo trascorso la giornata con amici, tra una passeggiata, un pic nic e qualche castagna che faceva capolino dal suo riccio.

La Brianza è una zona ricca di castagneti, se si vuole andare a passeggiare e raccoglierne una manciata di castagne  chiedendone il permesso al contadino non credo sia un problema ma è corretto che vi segnali che tanti di questi castagneti sono privati. In questo caso si incorre in un reato se non siete stati autorizzati. Trovate l’indicazione proprio sul sito del parco.

Avviso ⚠️ raccolta castagne

Per non incorrere in sanzioni o in situazioni spiacevoli meglio informarsi se lo scopo è far castagne!  

Detto questo è una bellissima esperienza per i bimbi immergersi nella natura e scoprire l’autunno!

Noi raccogliamo foglie secche e ghiande per fare i lavoretti e nessuno le ha mai rivendicate 😉

Tanti agriturismi rilasciamo permessi per raccogliere frutti nei loro castagneti, spesso organizzazioni locali ed il Cai organizzano giornate appositamente dedicate.

Qualche anno fa abbiamo realizzato un piccolo orticello con delle fragole, una pianta di pomodori e una di zucchine.  Una piccola produzione che ha reso felici i bambini. Nella raccolta dei prodotti della terra. Adoravano consumarli, lo stesso è per le castagne che hanno per loro un “sapore speciale”  quando le raccolgono in occasione di una castagnata e le cuciniamo ! Qual’e la ricetta che preferite?

Noi sulla brace del camino ma in mancanza è perfetta anche la padella con i buchi!


8 thoughts on “Le castagne ed il parco del Curone

  1. Daniela Rispondi

    Adoro le caldarroste ! Tra l’altro ho appena scritto un post simile per la mia regione 🙂

  2. Cristina Rispondi

    Adoro le castagne sia al forno che in padella ma anche usarle per fare la crema spalmabile con un tocco di vaniglia!

  3. Monica Rispondi

    C’eravamo anche noi la scorsa settimana!

  4. Marina Rispondi

    Amo le castagne “caldarroste” ma anche cotte lesse con acqua sale e finocchio!!

    1. zucchero farina Rispondi

      Con sale e finocchio non le avevo mai sentite.. che sapore hanno?

  5. I viaggi di Ciopilla Rispondi

    L’idea di andare a castagne (o foglie e rametti) con i bimbi mi piace molto perchè vuol dire immergersi nella natura che cambia con la stagione autunnale, si modifica ed è una esperienza assolutamente unica per loro.

  6. Claudia Rispondi

    Non sono un’amante dell’autunno le castagne sono una delle poche cose che mi fanno accettare questa stagione così grigia

  7. Dani Rispondi

    E’ bellissimo passeggiare nei boschi in autunno, anche solo per ammirare il paesaggio… se poi si ha l’occasione di trovare anche delle castagne tanto meglio! Mio figlio le adora arrostite!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.