Visitare il castello di Chignolo Po ‘
VIAGGI

Visitare il castello di Chignolo Po ’

Di passaggio sulla via Francigena si trova lo splendido castello di Chignolo Po ‘ : un tempo roccaforte feudale, oggi meravigliosa reggia ribattezzata  “la Versailles della Lombardia”.  Partiamo insieme per Visitare il castello di Chignolo Po ’ e scoprirne la storia.

Visitare il castello di Chignolo Po ‘

Proprio un tempo nel paese di Chignolo scorreva il fiume Po’ ma il corso del fiume fu modificato per bonificare il terreno dei feudatari e oggi scorre ad alcuni chilometri di distanza. Il castello risale al regno dei longobardi di cui Pavia era capitale, la torre ne è la parte più antica  e la sua funzione era quella di fortezza difensiva.
Nel 910 d.C. re Berengario ha deciso di donare la rocca ai monaci benedettini allocati presso la vicina abazia di Santa Cristina. Intorno all’anno 1000 l’arcivescovo di Canterbury di rientro nella sua città dal ritorno di Roma individuò proprio questi luoghi come undicesima tappa della via Francigena e l’attuale castello fu ospizio di viandanti e pellegrini.
Nei secoli successivi il castello divenne uno dei feudi più importanti della Lombardia, i Federici e i Cusani portarono al massimo potere il castello  intorno al 1350. I Cusani furono investiti del titolo di feudatari da Ludovico Sforza di Milano. Sotto di loro nel 1700 il castello fu ampliato per volere dell’allora proprietario, il cardinale Agostino Cusani Visconti, ambasciatore dell’allora papa alla Repubblica veneziana e a Parigi ed alla corte di Luigi XIV. Furono questi gli anni in cui la dimora fu denominata la Versailles della Lombardia. L’architetto che curò e segui il progetto fu Giovanni Ruggeri.
Al momento il castello è di proprietà dell’avvocato Procaccini il quale lo ha acquistato e lo sta riportando all’antico splendore;  negli ultimi secoli fu oggetto di predazione e buona parte di mobili, quadri non sono più presenti nel  castello.
Visitare il castello di Chignolo Po ‘

Visitare il castello di Chignolo Po ’

Come detto sopra il castello è proprietà privata ed è possibile visitarlo il sabato e la domenica con dei percorsi guidati, gli altri giorni su prenotazione per i gruppi. Il castello oggigiorno è anche location di eventi e matrimoni.
Attualmente sono presenti due tipologie di visita, il percorso barocco e il percorso del medioevo.
Castello Chignolo

Percorso  barocco

Attraverso il percorso barocco è possibile ammirare l’interno del castello. All’interno dello stesso sono presenti solo gli arredi originali rimasti al castello o riacquistati negli anni da antiquari. Di partito di particolare interesse gli affreschi che sono rimasti ben conservati negli anni ed hanno richiesto in molti casi solo una pulizia senza grossi interventi di restauro.
Il percorso barocco rispecchia quello che sono stati stati gli ultimi anni di vita al castello.
Si visitano le stanze, le cucine nei sotterranei e l’antica biblioteca che espone testi sfortunatamente danneggiati dalle intemperie negli anni in cui il castello rimase abbandonato a se stesso. In bella mostra anche i busti dei docenti.

Percorso del Medioevo

Con il percorso del medioevo si fa invece un tuffo nel passato visitando la corte delle arti e dei mestieri, la corte del feudatario le cantine, i camminamenti del castello. Con questo percorso si vivono i “primi anni” del castello e la storia dei longobardi.
L’ideale è seguire entrambi percorsi di visita partendo dal medioevo per avere così un quadro completo della storia del castello di Chignolo Po’

Informazioni pratiche per visitare il castello di Chignolo Po ’

Prezzi

Il biglietto d’ingresso per gli adulti costa 13 € per ogni percorso
8 euro per i ragazzi della scuola secondaria,
6 euro per i ragazzi della scuola primaria.
Con gli incassi delle visite guidate viene fatta manutenzione al castello. Il castello, essendo proprietà privata, non usufruisce di sovvenzioni o contributi.

Orari

Sabato, domenica e festivi dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 14:00 alle 19:00.

Come raggiungere il castello

Il castello si trova in Lombardia in provincia di Pavia. Il miglior modo per raggiungerlo è l’auto. Sono molto interessanti da esplorare anche i dintorni come il borgo di San Colombano al Lambro noto anche per il vino qui prodotto.

Se amate, come me, i castelli non potete non visitare il castello di Chignolo Po ‘ . Un’ampia sezione dedicata ai castelli la trovate qui. Ulteriori informazioni  sul castello di Chignolo Po ‘ le trovate sul sito ufficiale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back To Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: