ABRUZZO ITALIA TRENTINO ALTO ADIGE VENETO VIAGGI

Sciare in Abruzzo e tra Veneto e Trentino

Oggi ospito due colleghe della community Travel blogger Italiane sul blog che ci raccontano dove poter sciare in Veneto ed Abruzzo, località che personalmente non avuto il piacere di visitare. Febbraio è generalmente il mese migliore per sciare, spesso scende la neve e non c’è paragone  quando l neve è “sparata”. Io ho già tolto dal chiodo i miei sci ma ora partiamo per scoprire nuove località!

Eleonora di  Avventure Ovunque ci porta a Roccaraso

 

Roccaraso

 

“Per chi vive a Roma, come me, se si vuole andare a sciare nei week-end non ci sono moltissime opzioni. Le piste più vicine credo siano quelle di Ovindoli o di Campo Felice, dove si può sicuramente andare e tornare in giornata.

La nostra scelta però è solitamente quella di arrivare fino a Roccaraso, in Abruzzo, e trascorrere lì un fine settimana ogni tanto. Ci troviamo bene, perché per quanto gli impianti non siano nuovissimi, tra Roccaraso e Rivisondoli la scelta di piste è abbastanza ampia.

Il comprensorio sciistico di riferimento è quello dell’Alto Sangro, che comprende l’Aremogna, il monte Pratello e Pizzalto, con impianti e piste tutti connessi tra loro, ma anche Pescocostanzo e Pescasseroli.

Non essendo una sciatrice molto esperta, la cosa che apprezzo di più è che c’è un’ampia scelta di piste di livello medio e semplice. Poi certo, ci sono anche piste che richiedono più tecnica ed impegno, ma le lascio volentieri a chi è più esperto di me.

Dato che a me non piace correre per cercare di fare più piste possibili durante la giornata, di solito invece di acquistare lo skipass giornaliero noi decidiamo quante piste vorremmo fare, in base a come ci sentiamo quel giorno, e prendiamo lo skipass a punti. È un buon modo per risparmiare.

L’unica pecca di sciare a Roccaraso è che nei week-end le piste possono essere davvero affollate. D’altro canto, può essere raggiunto facilmente sia da Roma che da Napoli, quindi nei fine settimana c’è il pienone.

Allo stesso tempo però ci sono anche tantissime possibilità. Sci alpino, sci di fondo e tantissimi percorsi che si possono fare con le ciaspole. A Roccaraso c’è anche un bel palaghiaccio dove si può andare a pattinare, quindi direi che ce n’è davvero per tutti i gusti!”

Anna di PanAnna blog di viaggi ci porta invece tra il Trentino e il Veneto

 

Lavarone- Immagine web

“Da sempre per noi la montagna è l’altopiano di Asiago, con relativa casa dei nonni che ci accoglie d’estate e d’inverno. Chiariamo subito che i due comprensori che vi propongo non sono molto grandi, quindi chi è bravo a sciare potrebbe annoiarsi a trascorrervi più di una giornata, al massimo un weekend provando entrambi. Invece sono perfetti per chi come noi è alle prime armi, o poco più avanti: il papà ha imparato a sciare solo da qualche anno, i ragazzi hanno preso le prime lezioni con lo sci club due anni fa.

Il nostro comprensorio preferito per sciare si trova proprio sul confine tra Veneto e Trentino, a Lavarone. Offre circa 30 km di piste servite da 9 impianti di risalita, con un mix equilibrato tra piste blu, rosse e nere che aprono la stagione l’8 dicembre. Oltre alle piste i suoi punti di forza sono il noleggio TestOne con attrezzatura di qualità (che non è scontato) e la bontà del cibo in baita: valutate se fermarvi direttamente a fine giornata, perché poi diventa difficile ripartire  😉

Lo skipass costa circa 35 euro per gli adulti, 25 per i ragazzi e 19 per i bambini, ma se decidete di alloggiare in hotel è spesso incluso nel prezzo.

Un’altra opzione interessante in zona è il comprensorio sciistico di Folgaria, che offre 66 piste per un totale di 104 km di percorsi per tutti i livelli, oltre a uno snowpark e aree adatte a chi muove i primi passi sugli sci. Qui la scelta si fa più ampia, ci sono piste belle larghe adatte anche agli snowboard ed è possibile fare un percorso circolare nell’arco della giornata per non fare sempre le stesse discese.”

Pronti?! Ringrazio le colleghe per averci portato alla scoperta di questi comprensori sciistici!

3 thoughts on “Sciare in Abruzzo e tra Veneto e Trentino

  1. Che malinconia, mi viene il magone! Sciare era l’unico sport che mi piaceva fare (ed ero anche bravina!) ma poi mi sono spaccata una gamba (non sciando) e i medici me l’hanno assolutamente vietato. Cosa darei per riprovare… Che posti bellissimi…

  2. Già mentre scrivevo queste righe mi era venuta voglia di tornare a sciare… Adesso a rileggerle qui sul tuo blog, ancora di più!
    Grazie per avermi voluta ospitare qui, è stato un vero piacere poter parlare di un luogo a cui ormai sono tanto affezionata! 😀

  3. Io non sono bravissima a sciare.. anzi diciamo che non è proprio il mio sport preferito. Leggo volentieri i suggerimenti su dove sciare soprattutto tra veneto e trentino. Sono stata a Folgaria, ma non ancora a Lavarone, potrei provare ad andarci uno dei prossimi weekend!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back To Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: