Strasburgo e museo del pan di spezie , Alsazia parte III

30 Dicembre, oggi dedichiamo l’intera giornata a Strasburgo, capoluogo dell’Alsazia e capitale europea. Il cielo è uggioso e pioviggina, in alcuni tratti lungo la strada aumenta anche di intensità tant’è che visto siamo di passaggio ci fermiamo al museo del pan di spezie   a Gertwiller. Nel museo sono raccolti utensile ed oggetti antichi, diverse illustrazioni e stampi per i dolci. Al piano terra è presente la produzione ma durante il fine settimana è ferma. Nel negozio abbiamo poi  fatto diversi acquisti. I prezzi sono inferiori rispetto ai mercatini o ai negozi che rivendono gli stessi articoli prodotti lì.

Riprendiamo l’auto per raggiungere Strasburgo dove parcheggiamo l’auto nel silos Wodli Gare ,  i prezzi sono decisamente più bassi rispetto al parcheggio sotterraneo della stazione (la metà) 😉

Raggiungiamo la zona pedonale ricca di negozi internazionali di grani marchi, fast food  e bar. Ci fermiamo da Paul per un panino preferendo un pranzo più veloce rispetto al ristorante per goderci un po’ di più la città. Su richiesta di zolletta il giro in battello è tassativo!

Arriviamo in piazza della cattedrale dove la zona è transennata e fanno un controllo delle borse e giubbotti (anche ai bambini) e accediamo all’area dove sono ancora presenti i mercatini di Natale ma prima ci dirigiamo nell’ufficio di Batorama per acquistare i ticket della crociera. è possibile scegliere tra due itinerari, uno più breve che rimane nella grande ìle e l’altro un po’ più lungo che arriva fino al quartiere europeo.  Scegliamo il secondo per avere una vista più completa della città a cui sicuramente andrebbe dedicata più di una giornata.

Dopo un giro tra le bancarelle e qualche acquisto  ci dirigiamo con anticipo al molo di imbarco, ci avevano invitato a presentarci per le 14 ma una decina di minuti prima c’era già una discreta coda e ci siamo messi in fila anche noi. La disposizione dei sedili è  4 posti, corridoio e 3 posti. Noi adulti ci sintonizziamo sul canale  4 mentre i bimbi sul 14 dove v’è una versione a loro dedicata che racconta di capitani, pappagalli ed elfi nascosti tra i vari edifici (almeno così mi hanno raccontato i bambini!) . Il giro è bello lungo ma piacevole e l’audioguida intrattiene molto i bimbi che sono rimasti affascinati anche da una chiusa dove il battello è entrato per poi ri uscire..ciò ha permesso anche a noi di goderci la gita. Allo sbarco è stato donato ai bimbi un cappellino verde, forse uguale a quello dell’elfo!

Merenda per i bimbi con una crepes alla nutella e riprendiamo a passeggiare per raggiungere la zona della piccola venezia. Il cielo è sempre più nuvoloso, facciamo una sosta al grazioso parco giochi  e camminiamo tra i vicoletti, si è fatto buio e le luminarie danno un tocco in più 🙂

Piccola sosta in un market rientrando al parcheggio e finalmente i piedi si riposano un po’.. vogliamo premiare i bimbi che hanno camminato molto ed io oltretutto non ho voglia di cucinare.. escludiamo di rientrare in appartamento e riuscire dopo la doccia visto che ha cominciato a piovere  forte perciò lungo la strada facciamo una sosta in un fast food di un centro commerciale il cui ingresso rimane esterno.

Anche oggi è stata una bellissima giornata! Strasburgo è una città che andrebbe visitata senz’altro con più tempo, almeno un paio di giorni ma per noi è stata solo una tappa di un week end lungo in Alsazia.

 


10 thoughts on “Strasburgo e museo del pan di spezie , Alsazia parte III

  1. paola Rispondi

    fantastico,un museo delle spezie è una chicca che mi mancava,si deve andare a Strasburgo,grazie,buona giornata

    1. zuccherofarina Rispondi

      È senz’altro una meta da non perdere. Ho trovato ancora più affascinanti i paesini sulla strada del vino

  2. Natalia Rispondi

    Bellissima esperienza. Fantastico il museo.

  3. Dani Rispondi

    Sono un’amante del pan di spezie… il museo mi mancava però! Che bello!

    1. zuccherofarina Rispondi

      Essendo raggiungibile solo in auto rimane un po’ defilato dai vai itinerari. Quando ne ho letto e l’ho scoperto non ho potuto non organizzare una sosta qui 😍

  4. ilgustoinviaggio Rispondi

    Un luogo magico, il museo di pan di zenzero mi sembra veramente la casetta di marzapane di Hansel e Gretel!Mi piacerebbe molto visitare Strasburgo, chissà prima o poi

    1. Zucchero Farina in viaggio Rispondi

      te lo consiglio perchè bellissima Strasburgo anche se non abbiamo approfondito avendo solo una giornata a disposizione. il museo con le sue immagini parla da solo 🙂

  5. Martina Rispondi

    BELLLLISSSIMO il museo, davvero carino.. mi mancava una casetta così bella, e colorata. Hai dato ottimi suggerimenti 🙂

    1. Zucchero Farina in viaggio Rispondi

      Grazie, il museo pan di spezie pare davvero uscito da una fiaba

  6. Alessandra Rispondi

    Ultimamente sono in fissa con l’Alsazia… Penso che nel periodo invernale dia il meglio di sé. Spero un giorno di poter visitare questi bellissimi posti.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.