Visitare Matera

Impieghiamo più del previsto a raggiungere la città  da Alberobello a causa di deviazioni e lavori stradali.  Luglio 2016.
La mattina appena ci siamo messi in auto ho subito prenotato attraverso booking una splendida locanda all’interno dei sassi, era un’offerta last minute altrimenti improponibile se il prezzo pubblicizzato era quello di listino in vigore!! Il posto si è rivelato davvero meraviglioso. Convenzionato con la struttura c’era poi un parcheggio dove abbiamo lasciato la macchina fino al giorno successivo.
Giunti alla locanda  San Martino facciamo il check in e ci danno le chiavi della suite numero 22 che ha una vista spettacolare sui sassi, in camera troviamo anche della frutta fresca.
Ci rilassiamo un po’ e dopo una doccia usciamo di esplorare in autonomia la città , per l’indomani ho prenotato una visita guidata. Dopo una bella passeggiata cerchiamo un ristorante per la cena ed alla fine optiamo per il ristorante pizzeria Morgan poiché dal menu esposto mi sembra il più adatto per tutti. Gianluca, all’epoca tre anni non ancora compiuti era un pochino più difficile per il cibo. Noi scegliamo i piatti tipici mentre i bimbi prediligono la pizza che poi ho assaggiato anch’io ed era davvero squisita.
Rientriamo in hotel e dopo che tutti si sono addormentati esco per scattare diverse foto in notturna della città di Matera illuminata, una vera meraviglia. Sono senza parole.


L’indomani scendiamo a colazione e troviamo una pianista che suona dal vivo, il buffet è spettacolare con prodotti tipici dolci salati veramente deliziosi. Ho convinto i bambini a non fare chiasso visto che erano scesi a colazione con lo zufolo comprato ieri ad Alberobello.😂
La locanda ospitava per lo più turisti stranieri. Lasciamo i bagagli in custodia e alle 10, puntuale, ci aspetta la nostra guida,  la signora Paola. È una guida ufficiale della città e fa parte della commissione che ha portato alla vittoria Matera come capitale della cultura 2019. Di professione oltre alla guida fa l’insegnante. Abbiamo preferito un tour privato per evitare di rincorrere un gruppo nel caso i bambini non fossero stati interessati e avessero fatto capricci.

Vi lascio giusto qualche informazione generale sulla città che sulle guide potete approfondire:

“il suo centro storico si divide in due parti il sasso Barisano che deve solo nome al fatto che punta verso Nord ovest e quindi verso Bari e il sasso Caveoso. Matera è una delle città più antiche al mondo, i suoi primi insediamenti risalgono al periodo tra il paleolitico e il neolitico e le case erano scavate all’interno della roccia. Matera è altrtesì colma di antiche chiese rupestri.

Nel 1950 dopo la visita del ministro De Gasperi fu studiato un disegno di Lecce per far sfollare la popolazione  e farla trasferire nei nuovi rioni, questo perché le condizioni igienico sanitarie erano del tutto inesistenti.

Nel 2008 Matera si è candidata a capitale europea della cultura per il 2019 e 17 ottobre 2014 con sette preferenze su 13 si è aggiudicata questo titolo”

La signora Paola comincia a spiegarci la storia della città, ci racconta dei nonni e  dei suoi genitori e scopriamo che il ristorante dove abbiamo mangiato la sera prima era un tempo la bottega del padre. Passeggiamo piacevolmente con lei per una visita molto istruttiva. Visitiamo l’interno di un sasso museo dove sono ricostruite scene di vita quotidiana e una chiesa affrescata. Un colpo di vento porta via il cappellino di paglia di zolletta.

Completiamo la visita guidata raggiungento la parte nuova della città con negozi, bar, etc..

Dedichiamo alla città ancora un’oretta, non manca  l’acquisto del buon pane locale, e dopo aver ripreso le valigie ritorniamo al mare. Ci  fermiamo anche in un punto panoramico per scattare ancora qualche foto e troviamo una coppia di sposi 😊

Un’esperienza bellissima ed una città che vale la pena di essere visitata. Consiglio assolutamente una visita guidata in quanto va ben oltre alle informazioni che si possono trovare sulle guide.