Viaggiare on the road con bambini

130921-ORWFCM-579
Disegnato da Freepik” target=”_blank” rel=”noopener”>Immagine web

Oggi voglio trattare un argomento a me caro, il viaggio itinerante in auto. Quel tipo di viaggio che ci permette di visitare un paese facendo varie soste, più tappe, diversi alloggi e una parte di viaggio in macchina. è un viaggio fattibile? Si/no/ forse/ perché?
La mia risposta è sì, con un po’ di organizzazione è più che fattibile, sia che i bimbi siano ancora in età da sonnellino sia che siano più grandicelli come i miei. Il primo viaggio itinerante l’abbiamo fatto ai loro 3 e 5 anni nel 2016 partendo direttamente da Milano in direzione Slovenia. Trattandosi di una prova abbiamo scelto di fare poche tappe e di cambiare solamente due alloggi per dare più stabilità al piccolo.

INTRATTENIMENTO: In macchina li abbiamo intrattenuti con vari giochini, libricini, album con stickers ( quest’anno ho acquistato da ikea i supporti per i pc e li usano come tavolino.. sono super! Con il tempo ho trovato soluzioni migliori che utilizzo anche in aeroporto, fogli e pastelli a cera ), canzoni e un film disney sul tablet . Non passa mai di moda il gioco del colore delle macchine (chi trova prima la macchina gialla o il camion rosso?)

Non manca qualche biscotto da sgranocchiare, cracker o spuntino di loro gusto.

QUALE MEZZO: Un viaggio itinerante è fattibile anche in treno o in pullman ma a mio avviso è più faticoso considerando lo spostamento da un alloggio a un altro, i bagagli e la borsa di intrattenimento con tutti i “giochi” .. soprattutto se i bambini sono piccoli ricordiamo che tocca portare tutto noi! E magari c’è anche il passeggino! Noi già non lo avevamo più.

TEMPO E KM: come prima volta non partirei e consiglierei di partire per fare 3000/4000 km soprattutto se i bimbi non sono abituati a stare in auto. Non cambierei tappa ogni sera perchè lo scorso anno ho visto che il terzo alloggio sarebbe stato troppo in 6 giorni di viaggio. Alla chiusura delle valigie granellino mi chiese se tornassimo nel suo lettino la sera.. Le tappe più lunghe per questa prima esperienza erano state all’andata e al ritorno con circa 500 km ed una tappa intermedia, dove abbiamo cambiato alloggio, piuttosto breve ( meno di 100 km). Il fatto di non aver utilizzato mezzi pubblici come metropolitana/autobus in loco è stato perché la città si girava bene a piedi ed in periferia per spostarsi tra le diverse località abbiamo trovato comoda l’auto.

HOTEL O APPARTAMENTO: per ora vince senz’altro il secondo dove abbiamo maggiori spazi disponibili, possibilità di gestirci a scelta con il cibo e con gli orari. Rispetto a quando ero bambina negli appartamenti ora si trova tutto dalla biancheria ai prodotti per l’igiene personale e la pulizia. A volte anche il necessario per la colazione o qualcosa da bere come benvenuto 🙂

Convinti? Pronti a partire?! I vostri bimbi sapranno senz’altro stupirvi! I miei lo hanno fatto! 🙂


25 thoughts on “Viaggiare on the road con bambini

  1. raffigarofalo Rispondi

    Noi cercavamo di viaggiare quando il piccolino doveva fare il sonnellino o la sera, dopo cena. Lo infilavamo in auto direttamente col pigiama e poi lo lasciavamo dormire fino alla mattina dopo. Ma i viaggi troppo lunghi li abbiamo lasciati perdere per un po’…

    1. Zucchero Farina in viaggio Rispondi

      anche noi da piccini le stesse tattiche! abbiamo iniziato a itinerare due anni fa, ai 3 e 5 anni. Prima non so come sarebbe andata !

  2. ilgustoinviaggio Rispondi

    Noi il primo viaggio on the road lo abbiamo fatto con irene di appena tre mesi e non ci siamo più fermati!!Ottimi consigli l’idea dell’intrattenimento

    1. Zucchero Farina in viaggio Rispondi

      bravissimi! Basta abituarli e poi non ci sono problemi. qualche intoppo quando erano piccoli è capitato ma ora ci ridiamo sopra 🙂

  3. Stefania Rispondi

    Io amo gli otr in auto! Con i bimbi secondo me è la scelta migliore, noi abbiamo fatto la Danimarca! Bellissima esperienza!

    1. Zucchero Farina in viaggio Rispondi

      magnifico! siete partiti direttamente dall’Italia o avete noleggiato l’auto lì?

  4. Esthefany Rispondi

    Io ho una bimba piccolina ho il terrore dei viaggi lunghi in auto per il momento!! Il viaggio più lungo che abbiamo fatto 420 chilometri che abbiamo fatto in 6 ore con qualche pausa cambio pannolino e biberon!!
    Quindi grazie!! 💕

    1. Zucchero Farina in viaggio Rispondi

      ricordo ancora quando a sei mesi dopo un centinaio di chilometri siamo tornati indietro perchè non la finiva più di piangere. ci ha salvati un orso che si muoveva da solo acquistato in autogrill. era una gita giornaliera la nostra

  5. Stefania Rispondi

    A me piace tantissimo viaggiare in auto, ma oltre i 600km preferisco di gran lunga viaggiare in aereo!

    1. Zucchero Farina in viaggio Rispondi

      Anch’io se devo raggiungere una meta e fermarmi lì. Ho adottato spesso anche il sistema fly&drive ma la scorsa estate siamo partiti da casa per visitare alcune capitali ed è stata una bella esperienza. 2500 km in 10 giorni

  6. Nicoletta C. Rispondi

    Noi viaggiatori per caso siamo dei veri appassionati di viaggi itineranti, posso dire specializzati? Anche il nostro viaggio di nozze è stato un OTR di 8000 km negli USA. Non posso che consigliare a tutti almeno una volta, ovviamente con i tuoi ottimi consigli, di fare un viaggio itinerante 🙂

    1. Zucchero Farina in viaggio Rispondi

      grazie! è davvero un’esperienza top il viaggio itinerante, la scorsa estate ci siamo dedicati ad alcune capitale della mittle Europa.
      Regalano tante emozioni questi viaggi

  7. Dani Rispondi

    Noi abbiamo iniziato a fare on the road in Canada e USA quando il nostro bimbo aveva 15 mesi… come soluzione ottimale abbiamo scelto il camper!

    1. Zucchero Farina in viaggio Rispondi

      Non ho mai provato il camper ma credo tu abbia avuto un’ottima idea! Anche a me piacerebbe provarlo in USA

  8. claireinsicily Rispondi

    Organizzazione prima di tutto. Anche io seguo tutti i tuoi consigli e devo dire che finora ci siamo trovati sempre bene

    1. Zucchero Farina in viaggio Rispondi

      L’organizzazione è tutto! Poi a volte appena si diventa genitori non di sa da dove partire. Per questo ho condivido queste piccole pillole

  9. Alessia - UnaValigiaDiEmozioni Rispondi

    noi abbiamo fatto il nostro primo e vero on the road l’anno scorso in California…tornassi indietro spezzerei l’unica tappa lunga fatta…secondo me non più di 300-400 km al giorno con un bimbo a bordo.
    La cosa meravigliosa è che avendo 3 anni in macchina all’inizio era gasato e poi dopo pochissimo crollava in lunghe dormite…quest’estate replicheremo in Portogallo!!! 🙂

    1. Zucchero Farina in viaggio Rispondi

      il mio neppure a 3 anni quando abbiamo fatto il primo OTR in slovenia ha sempre dormito.. si è fatto tutto il viaggio di rientro sveglio!

  10. Claudia Rispondi

    Io non ho figli ma ho sempre affermato che avrei viaggiato con i bambini nonostante tante coppie che conosco abbiano smesso di viaggiare una volta nati i figli. Voi fate bene a viaggiare, i vostri figli sono fortunati!

    1. Zucchero Farina in viaggio Rispondi

      grazie!diciamo che non è facile e soprattutto all’inizio ci possono essere momenti da dover gestire, imprevisti o programmi da non riuscire a rispettare.. bisogna essere tenaci e non farsi scoraggiare, i miei figli ora non vedono l’ora di partire e a fine giornata sono più energici di noi 🙂

  11. Simona Genovali Rispondi

    Ciao! Ammiro sempre i genitori che viaggiano con i propri piccoli. A volte ci sono mamme che sono angosciate dall’idea di viaggiare con i bambini…

    1. Zucchero Farina in viaggio Rispondi

      Troppo spesso ci si fa condizionare, sicuramente è più impegnativo rispetto ad essere soli ma è la stessa cosa nel quotidiano con l’unica differenza che in ferie siamo tutti più sereni, noi genitori ed anche i bimbi

  12. ingirovagandomum Rispondi

    Sono d’accordo sull’andare per step: ogni famiglia e ogni bambino potrà trovare il suo ritmo per viaggiare. L’appartamento per noi è sempre una scelta vincente.

  13. Ale Carini Rispondi

    Viaggiare con i bambini si può!
    Dopo diversi viaggi fatti insieme ad amici che avevano bambini più piccoli e non (dai 3 ai 10 anni) ho visto che l’unica cosa da fare è organizzarsi e pianificare per bene!
    Molto utile e richiestissimo questo tema 🙂

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.