Io viaggio (gratis)in famiglia in Lombardia

Alcuni mesi fa in occasione del nostro Week end sul  lago di Iseo ho scoperto che la regione Lombardia consente il trasporto gratuito dei minori fino a 14 anni che viaggiano in famiglia.

Il minore deve viaggiare accompagnato da un adulto familiare pagante (maggiorenne) sia esso un genitore , un nonno, un fratello/sorella ,uno zio.

Come richiederla

Per usufruire di tale agevolazione (se il trasporto è occasionale) è sufficiente scaricare e compilare l’apposito modulo trovato sul sito Internet scaricabile direttamente a questo link.

 Il modulo ha una validità di 60 giorni e non necessita di validazione da parte dell’azienda di trasporto.

In alternativa è possibile richiedere una tessera gratuita da portare sempre con voi; si può richiedere direttamente on line sul sito di treno nord.

Al momento della richiesta potete selezionare il punto di ritiro.

Per richiedere la tessera è necessario avere una fototessera o una foto in cui il volto sia ben visibile  per caricarla sul sito.

Suggerisco di scansionare la carta di identità (cartacea) o il passaporto  poiché è semplice inquadrare il viso nel momento della procedura scegliendo la foto dal documento di identità.

Quando si viaggia è necessario avere con se un documento di identità del bambino. 

Nel caso della tessera sul retro saranno indicati i nominativi delle persone autorizzate a viaggiare con il minore.

Dove utilizzarla

L’agevolazione è valida sia per i residenti che per i non residenti in Lombardia sulle seguenti tratte, così come riporta il sito ufficiale:

“ .. è valida per viaggiare su tutta la rete del trasporto pubblico locale che siano di competenza di Regione Lombardia, Province o Comuni lombardi utilizzando:

•autobus urbani (comprese le linee urbane ATM 73 e X73) e interurbani,

•tram,

•metropolitane,

•servizi a chiamata classificati di trasporto pubblico: ad esempio, Callbus di ATM, Stradibus di Cremona, Taxi-Bus di Mantova (salvo il pagamento di un supplemento rispetto alla tariffa ordinaria, ove previsto),

•treni di categoria R (Regionali), RV (Regionali Veloci) e RE (Regio Express), Malpensa Express (eccetto che per la tratta da Milano centrale/Milano Cadorna a Aeroporto Malpensa e viceversa) e S (Suburbani), viaggiando in prima e seconda classe nell’ambito di validità della Tariffa Regionale Ferroviaria Lombardia

•battelli sul lago di Iseo,

•funivie e funicolari di trasporto pubblico:

◦Margno – Pian delle Betulle, Lecco, funivia

◦Lecco – Malnago – Piani D’Erna, Lecco, funivia

◦Albino – Selvino, Bergamo, funivia

◦Campodolcino – Alpe Motta, Sondrio, funivia

◦Argegno – Pigra, Como, funivia

◦Ponte di Piero – Monteviasco, Varese, funivia

◦Bergamo Bassa – Alta, Bergamo, funicolare

◦Colle Aperto – San Vigilio, Bergamo, funicolare

◦Como – Brunate, Como, funicolare.

Esclusioni

•treni Alta Velocità (Frecciarossa e Frecciargento) e ItaloTreno,

•treni di tipo Intercity e similari (IntercityNotte, EuroCity, FrecciaBianca) salvo i possessori di Carta Plus Lombardia per la relazione di viaggio prescelta

•treni della linea Suzzara-Ferrara (gestita da Ferrovia Emilia Romagna – FER)

•sulla tratta da Milano Centrale/Milano Cadorna alla fermata Aeroporto Malpensa e viceversa sui treni Malpensa Express, salvo i possessori di Carta Plus Lombardia

•servizi aeroportuali automobilistici (è però possibile viaggiare con ‘io viaggio’ sulla linea ATM urbana 73 e X73 e sulla Linea 1 ATB da Bergamo a Orio al Serio)

•servizi ‘navetta’ dedicati (es: collegamento Milano-Humanitas; Milano-IKEA etc…)

•servizi di Gran Turismo (esempio: diretto Milano – Passo della Presolana),

•servizi a chiamata non classificati di trasporto pubblico locale,

•funivie turistiche e sciistiche,

•collegamento Cascina Gobba – ospedale San Raffaele di Milano;

•servizi di navigazione sui laghi di Como, Garda e Maggiore;

•servizi automobilistici di competenza di province appartenenti a regioni limitrofe anche nelle tratte percorse nel territorio lombarde.

Non ci sono limiti al numero di ragazzi che il familiare possa portare con sé gratuitamente, purché tale persona abbia vincolo di parentela con i ragazzi, sia maggiorenne e in possesso di biglietto o abbonamento valido.

La tessera è gratuita: le aziende di trasporto potranno richiedere un contributo di 5 euro solo in caso di nuova emissione della tessera per smarrimento, furto o deterioramento.”

Ulteriori informazioni le trovate sul sito ufficiale a questo link


9 thoughts on “Io viaggio (gratis)in famiglia in Lombardia

  1. anna di Rispondi

    Molto interessate questa tessera, non sapevo della sua esistenza. Io non ho figli ma giro questo post a mio cognato che deve andare a Milano nei prossimi giorni e ha una bambina di 9 anni. perfetto questo articolo, letto nel momento giusto, grazie mille !

    1. clara Rispondi

      fino ai 10 anni del bambino non c’è bisogno di nessuna tessera, viaggiano gratis insieme agli adulti

      1. zucchero farina Rispondi

        Forse così per la città ma non su su tutti i mezzi, ad esempio per il battello sul lago di Iseo chiedevano foglio o tessera. Questa agevolazione è per tuttala Lombardia.
        Avere un foglio dietro tutela di più 😉 a maggior ragione è gratuito

  2. Giovy Rispondi

    Interessante che comprendano i vari tipi di parentela. Io non ho figli e, anche in passato, mi capitava di portare in giro i miei nipoti e di non poter essere considerata “famiglia”.

  3. Roberta Rispondi

    Non sapevo che la regione Lombardia avesse questa possibilità per i bambini.. grazie della dritta!

  4. Dani Rispondi

    Un’idea davvero interessante, che non conoscevo per nulla… un’ottima iniziativa della Regione Lombardia!

  5. clara Rispondi

    aggiungo che il comunq di milano e atm stanno arrivando ad un accordo, probabilmente in vigore dalla primavera, che autorizzerà i ragazzini fino a 14 anni a viaggiare gratuitamente anche senza essere accompagnati (ad esempio quelli che vanno alle medie con i mezzi pubblici). speriamo che venga approvato!

  6. Valentina Rispondi

    Una bella iniziativa molto interessante. Non ne avevo mai sentito parlare, quindi ti ringrazio per il post! Lo giro ai miei zie che hanno due bimbe piccole 🙂

  7. Stefania Rispondi

    Questa non la sapevo! Beh una cosa furba per chi come noi si muove con bimbi! Grazie!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.