burano case colorate
ITALIA VENETO VIAGGI

Burano e le sue case colorate

burano case colorate

 

Con più giorni a disposizione nella splendida Venezia è d’obbligo visitare le sue isole: Burano, Murano e Torcello. Burano, ai tempi di Instagram, è diventata ancora più famosa per via delle sue case colorate.

Burano e le sue case colorate sembrano uscite da una cartolina: troviamo pareti arancioni, turchese, fucsia, gialle, verdi.. un tripudio di colori bizzarramente accostati che regalano una visione d’insieme davvero unica.

Me ne sono innamorata a prima vista!

Come mai le case di Burano sono colorate?

 

burano case colorate

 

 

Una risposta univoca non c’è ma le ipotesi più accreditate sono tre, di queste non  ce n’è una che prevale sull’altra.. quale potrebbe essere la più veritiera?

C’è chi racconta che  i pescatori stanchi al rientro della battuta di pesca avevano difficoltà ad individuare la loro abitazione per la nebbia o..  per l’ebrezza dell’alcol.

Nei tempi antichi storia narra che i cognomi erano pochi  e per individuare le famiglie veniva loro assegnato un colore con cui dipingere le case.

Infine si pensa ad un aspetto più pratico: la continua umidità dell’isoletta danneggiava le facciate e le donne, in attesa del rientro dei mariti dalle notti trascorse in mare, facevano manutenzione dipingendo le facciate con la vernice che trovavano in giro, spesso colorata.

Come raggiungere Burano

Sono diversi i tour organizzati che propongono escursioni di alcune ore abbinate all’isola di Murano ma l’isola si può raggiungere facilmente anche con il trasporto pubblico. Burano è collegata con Murano e Mazzorbo via vaporetto, da quest’ultimo la si può raggiungere attraversando un ponte.

Consiglio per chi viaggia in autonomia di utilizzare il biglietto giornaliero di Venezia Unica, conveniente percorrendo più tratte. Ne avevo parlato qui a proposito di viaggi in famiglia e promo family per i biglietti.

 

Cosa vedere a Burano oltre alle sue case colorate

 

burano campanile storto

Un grande parco fa da preludio ai vicoletti in cui le case colorate si susseguono tra stradine secondarie ed il canale principale collegato con un ponte alle due sponde.

Passeggiando sull’isoletta osserverete il campanile, leggermente storto. Le fondamenta negli anni hanno perso stabilità inclinandolo leggermente.

Burano è anche l’isola di pizzi e merletti, famosi in tutto il mondo da secoli. I corredi di nobili e storiche famiglie ne posseggono diversi pezzi. La visita al museo è senz’altro interessante, si trova in Piazza Galuppi 187.

Non mancano negozietti dove fare acquisti di diverso tipo, anche qui troverete oggetti in vetro soffiato realizzati a Murano.

Il bussolà

E’ il dolce tipico dell’isola, un biscotto a forma di ciambella che si può trovare anche con la forma di S. Gli ingredienti principali sono: farina, uova e burro ma il resto è ricetta segreta. Si trovano sia confezionati da portare a casa che sfusi per un pieno di energia da sgranocchiare durante una passeggiata.

Burano non è solo case colorate ma anche tradizione e gastronomia. Consiglio di spenderci almeno qualche ora. La prossima volta vorrei dormire qui, si possono trovare in affitto stanze o piccoli appartamenti privati.

 

 

 

7 thoughts on “Burano e le sue case colorate

  1. Adoro i borghi con le case colorate, tipici dei villaggi di pescatori. Ma Burano ha un fascino tutto suo, molto elegante direi, e Si distingue per le sue tonalità accese e allegre. L’ho adorata da subito. Ideale anche con i bambini.

  2. Conosco abbastanza bene Burano e adoro le sue casette colorate, ma non ero assolutamente al corrente della motivazione per cui sono dipinte con colori così sgargianti. Comunque sia, sono da vedere almeno una volta nella vita!

  3. L’ultima volta che sono stata a Venezia volevo assolutamente andare a fotografare le case colorate di Burano ma pioveva a dirotto e quindi ho desistito, speriamo che vada meglio la prossima volta, le case colorate le vorrei vedere con il sole!

  4. Anche le case di Procida sono colorate per lo stesso motivo di quelle di Burano! Ci sono stata comunque che ero piccola, sarebbe il caso di tornarci 🙂

  5. Noi saremmo dovuti andare l’anno scorso a Venezia, con la voglia di esplorare anche Murano nel frattempo. Adesso speriamo di poter andare quest’anno anche se mi sembra difficile per il momento.
    Le leggende sul perché le facciate fossero così colorate non le conoscevo ma sono davvero curiose. La mia preferita è quella dei pescatori che possono riconoscerle sia attraverso la nebbia che tra i fiumi dell’alcool.

  6. Burano mi piace moltissimo. Ci sono stata un paio di volte e i suoi colori sono spettacolari. Ho letto anche io delle molti storie relative all’origine dei colori: però l’idea che ognuno se la dipingesse per trovarla nella nebbia è quella che mi piace di più.

  7. Credo che non mi stancherò mai di leggere e vedere fotografie di Burano! Ci sono stata due volte, ma da tempo ho il desiderio di tornarci. Quelle casette colorate mi mettono sempre di buonumore!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back To Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: