Ciclabile lago di Resia
ITALIA TRENTINO ALTO ADIGE VIAGGI VIAGGIARE CON BAMBINI

Ciclabile del lago di Resia, Curon Venosta.

Ciclabile lago di Resia


Famoso a seguito della serie televisiva in onda in streaming su Netflix “Curon” Curon Venosta  e il suo campanile sono ormai conosciuti dalla maggior parte di noi. 
L’attrazione principale del lago di Resia è  il borgo di Curon che affascina per la sua storia e per il campanile che sbuca dal lago. I ciclisti conosceranno invece la ciclabile del lago di Resia e quella che raggiunge Merano.

Alla fine della seconda guerra mondiale, nonostante il parere contrario dei cittadini, il lago di Resia e il lago di Curon, due piccoli bacini naturali  vennero uniti per la costruzione di una grande diga per la produzione dell’energia idroelettrica.

Il prezzo da pagare fu sacrificare il piccolo borgo di Curon ed una piccola parte di quello di Resia, la zona fu evacuata e le case distrutte. Nessuno ebbe però cuore di abbattere la chiesa romanica di Santa Caterina d’Alessandria, risalente al 1357, con il suo bel  campanile.

Il paese di Curon fu ricostruito poco distante.

Il confine con l’Austria è vicinissimo e  poco più lontano quello con la  Svizzera; la zona è di passaggio per i residenti,  luogo di viandanti ma anche di  turisti che amano recarsi nei luoghi cinematografici. Diverse le persone che sostano solo per una foto.

Oggi è senza dubbio un luogo cult. A Curon Venosta si può fare il giro del lago in battello passando vicino al campanile. Un’attrazione per tanti ma che abbiamo preferito saltare. Il nostro scopo era il percorso ciclabile.

Percorsi ciclabili

Diversi i vacanzieri che frequentano la zona per svolgere attività sportiva. Numerosi sono i sentieri che si trovano in Val Venosta ed altrettanto le ciclabili. Dalla Val Venosta si può raggiungere la città di Merano (Resia-Merano 83km oppure Malles-Merano 53km; fino a Malles, da Merano, si può rientrare con il treno). Si può portare la propria bicicletta, c’è  chi la noleggia e chi sceglie di provare l’esperienza con una e-bike in cui la pedalata è assistita.

Noi avevamo le nostre biciclette, se non fosse stato così avremmo potuto facilmente noleggiarle.

Ciclabile del lago di Resia

Della lunghezza di circa 15 km è il percorso ad anello che costeggia il lago. Il percorso è adatto alle famiglie così come ai principianti. C’è qualche piccola salita decisamente gestibile che al massimo si percorre accompagnando la bici per mano.

 

lago resia ciclabile

 

Il percorso è molto ben segnalato e partendo da Curon Venosta, procedendo in senso orario si trovano cartelli che contano i chilometri. Dal parcheggio del campanile comincia il conteggio. Nulla vieta di partire da qualsiasi altro punto, ad esempio dalla zona industriale vicino alla diga o da Resia.

Quasi la totalità del percorso è asfaltata, ci sono brevi tratti ghiaiosi ma decisamente percorribili da biciclette normali (non mountain-bike). Lungo il percorso ci si può fermare per fare un picnic o qualche sosta vista lago sedendosi in una delle diverse panchine presenti.

 

Ciclabile lago di Resia


Sulla punta settentrionale del lago troviamo il Comune di Resia, un grazioso paesino da visitare ma anche un ottimo punto dove sostare.

Al parcheggio della funivia è presente un bar che serve anche piatti caldi tipici con un’area adibita a parco giochi, molto grazioso e con uno spazio dove i bimbi possono anche scavare  attraverso giochi meccanici! Proseguendo verso il paese incontriamo il parco giochi comunale con tantissime attrazioni: carrucola, tappeto elastico, altalene, scivolo, fontanella,tavoli da picnic.. il prato è molto ben tenuto ed è un piacere  fare un vero e proprio picnic per terra, noi avevamo portato il telo.

Resia val venosta
Parco giochi del bar

Il percorso di questa ciclabile è facile e senza prevedere soste si può concludere in una/due ore a seconda della vostra velocità e dell’età dei bambini.

Noi ci siamo organizzati così:  oltre a qualche sosta per bere e per qualche foto abbiamo fatto la prima pausa a metà percorso per una merenda. Abbiamo poi proseguito fino a Resia  fermandoci al bar della seggiovia per un buon succo di mela.

Se non avessimo avuto con noi il pranzo al sacco un’ottima alternativa era fermarsi lì. Abbiamo proseguito di pochissimo e alla vista del secondo parco giochi ci siamo fermati ancora un po’ giocare e visto il confort ed i servizi presenti abbiamo fatto il nostro picnic. Un altro paio di chilometri e abbiamo concluso il percorso.

Io e  bimbi  (7 e 9) siamo ciclisti occasionali ma il percorso è stato svolto con facilità con la classica bicicletta.

La ciclabile del lago di Resia è consigliata a chi si approccia ai primi tour in bicicletta con i bambini. Volendo fare un pezzetto  un pochino più lungo una volta giunti alla diga si può proseguire dritti e circumnavigare anche il piccolo laghetto di San Valentino alla Muta. In questo caso il percorso si allunga di circa 6/7 km.

La nostra esperienza è stata più che piacevole e  consiglio, per chi si trova in vacanza in Valle Venosta, la Ciclabile del lago di Resia come una delle attività alternative ai trekking e passeggiate.

Cos’altro fare e vedere in Trentino-Alto Adige lo potete scoprire qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back To Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: