visitare le meteore
EUROPA GRECIA VIAGGI

Visitare le meteore, Grecia

Avete mai pensato di visitare le meteore? Partiamo alla scoperta di questo sito, patrimonio UNESCO, nella Grecia continentale. 

Il termine meteore indica “un corpo sospeso nell’aria.. “, parliamo dei monasteri abitati dei monaci ortodossi costruiti su queste splendide rocce di cui non è ancora chiara la formazione. Secondo gli esperti la formazione di queste rocce e della piana di Trikala potrebbe risalire al periodo terziario, circa 60.000.00 anni fa.

Dove si trovano le meteore

Le meteore si trovano in Tessaglia, nella Grecia continentale. Distano quasi quattro ore di auto dall’aeroporto di Salonicco. Il modo migliore per raggiungere questa destinazione è noleggiare un’auto. La città in cui soggiornare è Kalambaka o il più piccolo paese di Kastraki. Entrambi vantano alloggi per tutte le tasche, taverne ed agenzie turistiche con cui organizzare un trekking o la visita dei monasteri in bicicletta qualora non vogliate farlo in autonomia. Oggi tutta la zona è conosciuta anche con il nome di Meteora. 

Diversi tour organizzati partono sia da Salonnico  ma anche da Atene e spesso, soprattutto nel secondo caso,  includono altre tappe.

Se la vostra scelta è di raggiungere la piana in auto da Salonnico vi consiglio  di non lesinare sul noleggio auto e di optare per una macchina di categoria superiore, la strada è lunga ed anche in salita in alcuni tratti ed  un’auto compatta non è particolarmente prestante, soprattutto viaggiando a pieno carico.
Durante il tragitto incontrerete diversi caselli autostradali dove pagare il pedaggio, in totale non sono molti euro. Tenetevi un po’ di monetine comode.

 

meteore Grecia

Perché visitare le meteore?

Le meteore  sono molto  suggestive, quando si arriva a Kalambaka  non si può che rimanere a bocca aperta dinanzi a queste rocce che sembrano spuntare dal nulla,  la mia impressione è stata di entrare nel film Avatar dove queste rocce compaiono all’improvviso. Anche chi non è interessato al turismo  religioso non può rimanere indifferente al luogo.  

I monasteri costruiti da i monaci ortodossi  sulle vette di queste rocce lasciano a bocca aperta per lo splendore e per la loro posizione.

Questi monasteri furono costruiti centinaia di anni fa da monaci eremiti, tuttora è possibile vedere come questi religiosi potevano raggiungere il monastero, lo facevano facendo scendere dalle scale in corda o delle ceste, sempre in corda, che trasportavano persone ed oggetti. Le ceste, realizzate con corde  molto larghe e resistenti, somigliano a dei sacchi, sono ancora visibili in alcuni monasteri.

Viene spontaneo domandarsi come fecero a costruirli.

Oggi i monasteri si raggiungono percorrendo delle comode scale in cemento, l’accesso è permesso negli orari di visita ed all’inizio delle scale un cancello permette l’ingresso. Sono rimasti solo sette monasteri, sei dei quali visitabili. Si parla spesso di poterne visitare sette ma, in realtà, il più scavato nella roccia, Ypapanti old monastery, perlomeno nell’estate 2021, non era accessibile.

Dove dormire per visitare le meteore

Consiglio di dormire a Kastraki o Kalambaka, entrambe comode per la visita dei monasteri. A Kastraki, località più vicina da cui parte la strada per raggiungere i monasteri, ci sono diversi alberghi, bed&breakfast e affittacamere per tutte le tasche. Noi ci siamo regalati una coccola con un hotel con vista. Kalambaka è una città più grande. 

È possibile anche dormire fuori alcuni chilometri e scegliere un albergo con piscina, può essere una buona soluzione per l’estate e per chi viaggia con bambini piccoli oltre a chi visiterà esclusivamente luoghi di storia e città senza un break al mare.

Quanto tempo fermarsi è soggettivo, io consiglio un paio di notti in modo da fare tutto con calma. Gli orari di apertura non sono ampi e vige un giorno di chiusura per monastero. Di seguito i dettagli.

Noi siamo arrivati nel tardo pomeriggio, non era già più possibile visitare i monasteri ma abbiamo fatto una passeggiata nei due paesi e ai vari punti panoramici.

Il giorno successivo ci siamo dedicati alla visita dei monasteri e la mattina seguente, dopo colazione, siamo ripartiti con destinazione penisola calcidica.

Il programma era di visitare alcuni monasteri il primo giorno ed altri la mattina seguente per raggiungere il mare in serata ma, con grande stupore, i miei ragazzi hanno scelto di visitare i monasteri in un’unica giornata (qualcuno dice che non vedevano l’ora di andare al mare 😂).

 

meteore Grecia

Informazioni pratiche per visitare le meteore

È richiesto un dress-code come per tutti i luoghi religiosi, per l’uomo i pantaloni sotto il ginocchio mentre per le donne una gonna lunga. Le spalle devono essere coperte.

Specifico che per il sesso femminile occorre proprio la gonna, non è consentito il pantalone lungo. Alcune turiste hanno indossato una pareo sopra la gonna. Fate attenzione poiché, soprattutto se vi fermate solo un giorno,  potreste non far tempo a tornare a cambiarvi. Consiglio scarpe comode e adatte per camminare.

Biglietto di ingresso

L’ingresso in ciascun monastero ha un costo di 3 euro a persona, non in tutti hanno fatto pagare l’ingresso ai bambini, 8 e10 anni. Non esiste un biglietto cumulativo.

Orari di ingresso

Ciascun monastero ha un proprio orario, tutti ad eccezione del monastero di Santo Stefano che è  chiuso nella fascia  di pranzo, fanno orario continuato. E’ possibile visitarli indicativamente tra le 9:00 e le 16:30.

C’è un giorno di chiusura per ciascun monastero, solitamente il sabato la domenica si riesce a visitarli tutti. Gli orari aggiornati vengono forniti in hotel o dove alloggiate, nel tempo orari e aperture possano variare. Proprio all’ingresso del monastero capita di trovare un cartello con orari differenti rispetto a quanto esposto sui pannelli informativi al loro ingresso.

 

visitare le meteore

HOLY MONASTERY ST. NIKOLAOS ANAPAFSAS

9:00 – 17:00

Chiuso il venerdì. Il monastero ha splendidi affreschi del pittore Theofanis Monaco del 1527 d.C.

ROUSSANOU

10:00-16:00

Chiuso il mercoledì. E’ il monastero conosciuto per il suo ponticello in legno da attraversare. Io che soffro un po’ di vertigini non ho avuto problemi, il tratto è brevissimo.

VAARLAM

9:00 – 16:00

Chiuso il venerdì. Vicinissimo al monastero di Gran Meteora  è una tappa obbligatoria. Molto grande.

MONATERO DI GRAN METEORA

9:30 -15: 00

Chiuso il martedì. Il più grande e maestoso, sicuramente da non perdere. Tappa di numerosi turisti. Nel grande spiazzo dove si parcheggia sono presenti dei negozietti di souvenir ed un food truck.

HOLY TRINITY

9:00- 17:00

Chiuso il giovedì. Tra i miei preferiti, per raggiungerlo si percorre un tratto in discesa  e poi una bella scalinata che porta all’ingresso. Tra tutti il più impegnativo. Forse perché è stato il penultimo.

ST. STEFANOS

9:00- 13:30 / 15:30-17: 30.

Chiuso il lunedì. Sicuramente il più accessibile, e maggiormente frequentato dai gruppi per la sua comodità. Non ci sono scale da percorrere, è sufficiente un  brevissimo tratto a piedi.

 

Un viaggio alla scoperta delle meteore rimarrà sicuramente nei vostri ricordi più belli. Trovate alcune foto sul mio profilo Instagram qui. Per ulteriori approfondimenti il sito del turismo è disponibile anche in  italiano.

Ora potete partire per visitare le meteore!

Altra meta da non perdere  durante un viaggio in Grecia è la splendida città di Atene. Il mare Egeo è famoso in tutto il mondo, qui potete trovare diverse idee  per una vacanza balneare.

 

 

6 thoughts on “Visitare le meteore, Grecia

  1. E’ da tanto che desidero tornare in Grecia e le meteore sono una delle tappe da inserire sicuramente in un itinerario. Ho apprezzato molto il tuo articolo, perchè è ricco di informazioni e consigli utili per organizzare un viaggio.

  2. Assolutamente da non perdere questo patrimonio dell’umanità greco che dev’essere bellissimo da vedere!!!! Mi segno tutti i tuoi utili consigli per organizzare il viaggio :)!

  3. Non conoscevo le meteore, ma adesso che me le hai fatte scoprire trovo che siano davvero affascinanti. Non appena avrò modo di visitare la Grecia non mancherò assolutamente di inserirle nel mio itinerario!

  4. Questo articolo mi ha proprio incuriosito perchè non conoscevo minimamente questo lato della Grecia! E’ la prima volta che ne sento parlare.

  5. Sono un mio sogno da quando le ho scoperte praticamente, sono sempre stata un po’ titubante proprio per la loro distanza da Salonicco, di solito in Grecia siamo stati sempre e solo sulle isole. A parte Atene. Tu le hai inserite in che tipo di viaggio? Molto utile anche sapere del dress code… non avevo idea servisse proprio la gonna!

  6. Molto interessante e utile questo articolo! Ho proprio in progetto di visitare le meteore, da sempre mi affascinano tantissimo! Un angolo di Grecia davvero suggestivo e particolare 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back To Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: