Dubai Miracle Garden

Dubai Miracle Garden
Dubai Miracle Garden, noi

Miracle garden: il giardino dei miracoli. Questo nome non può che essere il più appropriato per il parco completamente fiorito  situato nel deserto degli Emirati Arabi, precisamente a Dubai. more “Dubai Miracle Garden”

Gran Moschea Sheikh Zayed, Abu Dhabi

DA691181-047A-41F3-860C-332C7758C479

La grande moschea  dello sceicco di Abu Dhabi meriterebbe di essere annoverata tra le meraviglie del mondo moderno.

E’ tra le poche mosche al mondo visitabile dai turisti e da coloro che non sono musulmani. Un viaggio negli Emirati Arabi non può non prevederne la visita.

Il complesso si estende su una superficie di 12 ettari (compresi i parcheggi per i fedeli ed i visitatori), la moschea  è talmente vasta da poter ospitare 41000 persone. 

La struttura è stata realizzata con materiali provenienti da diverse parti del mondo (anche marmo italiano) così come gli arredi: il più grande tappeto mai realizzato annodato a mano  che si trova nella sala principale proviene dall’Iran, i lampadari dì Swarovski giungono dalla Germania.. mosaici con rappresentazioni floreali, cupole in stile ottomano, eleganti colonne e vasche d’acqua.

AE64C224-004B-45CF-AFDC-AB2205482C54

Le immagini parlano da se anche se le foto non rendono giustizia a tale meraviglia.

COME VISITARLA 

ARRIVARE: si può raggiungere con un taxi o con la propria auto, sono presenti moltissimi parcheggi.

QUANDO: l’edificio è accessibile ai turisti ogni giorno ad eccezione del venerdì mattina dove l’ingresso è consentito solo ai fedeli.

VISITA GUIDATA GRATUITA: Non è assolutamente necessario visitarla con un’escursione organizzata in quando ad orari prestabiliti, consultabili sul sito, partono delle visite guidate gratuite in lingua inglese . Alternativamente consegnando un documento (non il passaporto/carta d’identità) come la patente/ tessera con foto dei mezzi di trasporto o similare consegnano gratuitamente un’audioguida settabile su 12 lingue tra cui l’italiano.

Noi abbiamo preso le audioguide che ci hanno accompagnato nel percorso e spiegato l’architettura, le tradizioni culturali e l’aspetto religioso. Anche i bambini avevano la loro e durante il percorso hanno ascoltato con interesse (perlomeno così pareva!)

805B2CD4-88C8-4B6C-99CC-05E8E5DBB3C0

Devo dire che ho visto tantissime persone che girovagavano senza una guida e senza l’audioguia, è un vero peccato secondo me. Trattandosi anche di un servizio offerto gratuitamente è un peccato non usufruirne. Sicuramente abbiamo approfondito diversi aspetti  che le informazioni lette in internet e la guida cartacea non ci avevano svelato.

FA251C96-92BF-48F6-8EDE-553B3A811952

ABBIGLIAMENTO: prima dì entrare, come ovunque ed in ogni luogo, controllano zaini e si passa sotto il metal detector. Appena usciti ci sono diversi camerini dove forniscono delle tuniche con cui coprirsi e coprire il capo, per noi donne. Per gli uomini offrono invece pantaloni lunghi.

Con tutta calma saremo rimasti nel complesso un paio di ore circa. Potete completare la giornata con la visita della città; dopo essere usciti ci siamo diretti nella zona delle Corniche e dell’heeitage village ,una ricostruzione sulla vita di circa cinquant’anni fa.

45E7FA8B-A4CA-4DEB-9B17-0A1DEBD620D8

Escursione nel deserto

 

97F73867-082E-48BD-AF75-33523F626DB0Oggi vi voglio raccontare dell’ escursione che mi ha permesso di realizzare il #sogno18. Puntuali come  un orologio svizzero alle 15:29 ci chiamano dalla reception, stavamo scendendo, che la guida ci attendeva per partire. 

Abbiamo optato per un’escursione  in forma privata, solo noi in jeep, avendo con noi bimbi e volendo regolarci in base ai nostri tempi esigenze il che è stato un bene potendo scegliere di regolare la velocità della Jeep durante il Dune Bashing.

La prima sosta dell’escursione dopo circa un’oretta di auto (a parte una sosta tecnica per lo sgonfiaggio delle ruote) è stata. in un piccolo allevamento di cammelli dove per la prima volta i bimbi hanno incontrato questi animali, loro erano molto curiosi ed emozionati. Sapete che il latte di cammello si beve ? Viene utilizzato anche per preparare  gelati e dolci.

Risaliti in jeep dopo alcune foto cominciamo l’avventura sulle dune, Alice è più timorosa mentre Gianluca si diverte tantissimo! Siamo andati con calma e quando anche lei si è sentita sicura abbiamo fatto accelerare un po’ la guida.  È stato divertentissimo! Ci tengo a precisare che  il tutto è stato fatto in estrema sicurezza ed i bimbi avevano il loro seggiolino. Di prassi la guida aveva portato i sacchetti che non ci sono serviti! 

E0A78474-EF32-4970-AF09-40874CD3386E

Dopo un po’ abbiamo sostato su una delle più alte dune per osservare il tramonto, scendere con la tavola e scattare un po’ di foto. Qui mi sono goduta il mio #sogno18

Ci siamo rimessi in moto per uscire dal deserto, altra sosta tecnica per rigonfiare le ruote e via per il campo dove abbiamo cenato. In strada c’era un po’ di traffico per dei lavori ma noi l’abbiamo costeggiata proseguendo sulla sabbia 😜

125C8B8D-41C2-408E-918E-4E2473D2A72B

Una volta giunti al camp si è realizzato il sogno di Alice di salire sul cammello per un breve giro! La discesa è stata da brivido perché il cammello scende di colpo con le zampe anteriori e poi posteriori con un simpatico sobbalzo 😂

 

05B03D1C-DAC3-46CF-8695-2CB6ED2F842B.jpeg

Prima di cena si è svolto lo spettacolo di danza  Tanoura accompagnato da un aperitivo a base di falafel e kebab. Io ed Alice subito dopo ne abbiamo approfittato per farci fare un tatuaggio all’henné 😉

8A04E405-483D-48F9-BEA1-DF7B70431548

Dopo il barbecue a base di spiedini di carne , verdure, buffet con salsine varie, riso bianco ed altri contorni abbiamo assistito al secondo spettacolo di danze, questa volta Belly dance che è una danza del ventre. 

Ci è stata offerta anche la possibilità di fumare la shisha, una sorta di pipa ad acqua e di indossare i costumi tradizionali per una foto ricordo ma non ne abbiamo usufruito.

L’esperienza è stata bella seppur molto turistica nella seconda parte del camp ma vedere  il deserto ha il suo fascino e senz’altro è un’esperienza che rifarei!  Su e giù per le dune è stato davvero forte come hanno detto i bimbi!

In serata intorno alle 22:30 siamo rientrati in hotel.

Ci siamo ritrovati un po’ di sabbia rossa anche in valigia probabilmente rimasta attaccata ai vestiti. Rivederla è stato bello 😬

Salire sul Burj Khalifa

2B62EB35-1134-431C-A137-4697AC6B5968

Dubai. C’è molto da dire, è una splendida città in continuo sviluppo soprattutto nella sua parte nuova e moderna, lo si nota osservando qualche gru qua e là e qualche cantiere che a dir mio non si nota neanche troppo osservando lo skyline nell’insieme.

Tra tutti gli edifici spicca lui, il più alto del mondo con i suoi 829,8 metri di altezza. Non si può andare a Dubai senza vedere e salire sul suo più imponente simbolo. Io ho una passione smisurata per questi edifici quindi non vedevo l’ora!La foto sotto è stata scattata dall’auto 😊

E0E901A3-2663-40A8-846A-751F24A2DC23

Ora vi spiego come organizzare al meglio la visita al Burj Khalifa.

ACQUISTARE I BIGLIETTI

QUANDO -> i biglietti vengono messi in vendita on line sul sito ufficiale con un mese di anticipo. Ci sono diverse tipologie di biglietti solo per visitare l’edificio oltre ad opzioni cumulative che comprendono l’acquario, il ristorante etc..

Non bisogna tergiversare o perdere tempo perché i biglietti si esauriscono in fretta. Mi è capitato di vedere gente che voleva acquistare in loco e non è riuscita perché tutto sold out per i giorni successivi. Direi che è un vero peccato se si ha intenzione di visitare l’attrazione.

PREZZI -> le fasce di prezzo rispecchiano gli orari di accesso e la tipologia di biglietto (standard o salta fila) ed il livello a cui fermarsi. Vi do una panoramica generale. Noi ci siamo fermati al livello L124+L125

At the Top, Burj Khalifa ( L124+L125)

39620D08-7045-4736-A527-FDB5AD298E05

Level 125 + 124

Con l’ascensore più veloce del mondo ad una velocità di crociera di 10 m / s. si raggiunge il livello 124, consiglio per i bambini abbastanza grandicelli una caramellina da succhiare in modo che li aiuti a deglutire. Anche agli adulti a dire il vero.. lo dico perché io non l’ho mangiata ed ho avvertito un leggero fastidio alle orecchie 🙂  i bimbi nulla.

Sono disponibili telescopi ad alta potenza ma il bello è uscire sulla terrazza  di osservazione all’aperto che si affaccia sullo skyline in continua crescita. Bellissimo vedere il contrasto tra il costruito ed il deserto.

28A2DABC-F4F7-4C1D-B5C2-31F5C22F8CE5

Level 125

Al piano successivo, 456 metri, si trova un ampio terrazzo per una vista a 360 gradi, ci sono delle simpatiche culle appese dove sedersi. è possibile acquistare un biglietto per il simulatore di volo e farsi scattare delle fotografie su sfondo bianco che poi vengono trasferite con vari sfondi.

a36825f5-b570-4981-ad3e-ea8a28ddc3a3.jpeg

Dal 16 Maggio 2018:

Ticket Type   08h30 –15h30 and 18h30 -01h00  16h00 – 18h00
Adult (12 years+) General Admission AED 135 AED 210
Child (4-12 years) General Admission AED 100 AED 170
Infant (below 4 years) FREE FREE

Fino al 15 Maggio 2018:

Ticket Type  08h30 – 15h30 and 18h30 until closing  16h00 – 18h00
Adult (12 years+) General Admission AED 135 AED 210
Child (4-12 years) General Admission AED 100 AED 170
Infant (below 4 years) FREE FREE

Fast Track Entry  299.76 AED per tutti

 

At the Top, Burj Khalifa SKY

Level 148 + 125 + 124

Livello 148

Un tour più esclusivo e guidato che porta a raggiungere 555 metri con una terrazza esterna. Si continua ai livelli 125 e 124.
Per visite dal 16 Maggio 2018:

Ticket Type  11h00 until 17h00  18h00 – 23h30
Adult (12 years+) General Admission AED 370 AED 525
Child (4-12 years) General Admission AED 370 AED 525
At the Top Sky Infant (Below 4 years) FREE FREE

 

Per visite fino al 15 Maggio 2018:

Ticket Type Non-prime hours 19h00 until closing Prime hours 09h30 – 18h00
Adult (12 years+) General Admission AED 370 AED 525
Child (4-12 years) General Admission AED 370 AED 525
At the Top Sky Infant (Below 4 years) FREE  

FREE

 

 

Una volta acquistati i biglietti on line, qui il sito ufficiale, arriverà via mail un voucher che andrà presentato in biglietteria per essere convertito in biglietti. Sul voucher è specificato che è richiesto presentare passaporti e carta di credito utilizzata per l’acquisto. Poi a noi non è stata chiesta , forse perchè trattandosi di una ricaricabile l’importo è stato incassato immediatamente oppure per dimenticanza.. per sicurezza meglio avere i documenti con se.

3D781B88-E3ED-48DB-8A36-9E1D95B0E510

RAGGIUNGERE IL BURJ KHALIFA (  E LA BIGLIETTERIA)

L’ingresso è situato all’interno del Dubai Mall, noi abbiamo raggiunto l’edificio con la nostra auto seguendo le indicazioni del parcheggio del cinema lettera M al livello 1 dove di fronte ci sono le porte per entrare nel mall.

Anche i taxi dovrebbero fermarsi li poichè era presente il car valet/taxi. All’interno del parcheggio sono presenti diversi operatori che dirigono il traffico e forniscono indicazioni. Una volta all’ingresso del mall ci sono poi le varie frecce con le indicazioni, impossibile perdersi.

Chi arriva con la metropolitana, linea rossa, la fermata è : Burj Khalifa Metro Station.

279C346C-AB3E-492E-B488-05BBDC20AF9E

Presentarsi per tempo perchè  ci sono i classici controlli modello aeroporto  per entrare e raggiungere gli ascensori per la salita.

Vi lascio solo un po’ della sua storia con gli step ed i traguardi costruttivi dell’edificio cosi come da fonte ufficiale:

 January 2004  Excavation started
 February 2004  Piling started
 March 2005  Superstructure started
 June 2006  Level 50 reached
 January 2007  Level 100 reached
 March 2007  Level 110 reached
 April 2007  Level 120 reached
 May 2007  Level 130 reached
 July 2007  Level 141 reached  world’s tallest building
 September  2007  Level 150 reached  world’s tallest free-standing  structure
 April 2008  Level 160 reached  world’s tallest man-made  structure
 January 2009  Completion of spire  Burj Khalifa tops out
 September  2009  Exterior cladding completed
 January 2010  Official launch ceremony