VIAGGIARE CON BAMBINI

Il primo intercontinentale con i bambini

293692-P7A1RY-837

Il primo intercontinentale. Una parola che forse spaventa perché i bambini sono pur sempre bambini anche se bravi e pazienti ed è certo che da un aereo non si può scendere  😉

I miei non sono più “piccoli” , hanno  4 e 6 anni , e finalmente siamo riusciti a fare questa esperienza. Vi confesso che non salivo su un volo diretto fuori Europa da ben 8 anni!! Mi mancava 😬😬 

Quando abbiamo scelto il volo, la nostra destinazione Dubai,  abbiamo valutato l’opzione più economica con scalo e l’opzione  del diretto. Il volo è  breve, circa 6 ore,.

Dopo alcune battute di scambio abbiamo optato per la seconda ipotesi. La compagnia che operava il diretto era Emirates che è ben nota per avere un occhio di riguardo per le famiglie. Questo ci ha permesso di avere anche  i bimbi più tranquilli durante il viaggio. 

  • imbarco prioritario per le famiglie dopo la business.. in aeroporto bisogna sempre arrivare in anticipo e l’attesa può essere fronte di stanchezza, super eccitazione in attesa di salire, nervosismo.. i miei ricadono nella seconda. Essere imbarcati tra i primi e velocemente è stato un bene!
  • Posti a sedere: in base alla tariffa acquistata la scelta del posto è opzionale o inclusa. Noi non avevamo opzione di scelta gratuita e anziché acquistare il posto con largo anticipo ce lo siamo fatti assegnare direttamente dalla compagniaal check in che non garantisce posti vicini per tutti ma si prodiga per farlo ed in ogni caso i minori di 13 anni siedono sempre vicino ad un adulto accompagnatore con Emirates. Noi siamo stati vicini in entrambe le tratte ma alla peggior ipotesi avremmo potuto essere 2+2 o 1+3. Bene comunque.

D8DBEDA9-347B-476D-8C2C-C8657A9B9AB7

  • Gadget dedicati: prima della partenza  a veivolo fermo i bimbi hanno ricevuto un pupazzo copertina e una valigetta con libricini (in inglese). Questo li ha distratti per un po’. Non tutte le compagnie lo prevedono quindi organizzatevi voi con un po’ di materiale..
  • Intrattenimento a bordo, il volo di ritorno è stato diurno. Film di recente uscita al cinema, cartoni animati e videogiochi sono stati un buon passatempo!

05829C81-AAAE-4EFE-BB27-0508B0B9D5D9

  • Cibo: molte compagnie offrono il menù bambini. Si va a scatola chiusa ma forse per i più piccoli è una scelta migliore a priori. Va selezionato qualche giorno prima. All’andata  la portata principale era salsicette e pure’ con carote mentre al ritorno cannelloni e mais e piselli. Formaggini ,succhi e budino.

934897EA-DF54-45F4-B81F-3015F1020646

Non so dirvi come sarebbe andata qualche anno prima perché i voli presi sono stati molto più brevi ma   senza dubbio una buona organizzazione da parte dei genitori ( ci possiamo portare anche noi cibo e qualche snack), qualche libro per intrattenere i bimbi e farli giocare permettono di fare un buon volo. Una compagnia baby friendly è sempre da preferire.

Alla fine non cambia molto fare un viaggio di 7/8 ore per raggiungere il mare in auto perché magari anche lì non possiamo scendere se siamo bloccati in autostrada 😉

Vi consiglio anche di approfittare del fatto che fino ai 2 anni non compiuti pagano generalmente solo le tasse.  Alcune low cost applicano invece tariffa fissa.

53 thoughts on “Il primo intercontinentale con i bambini

  1. Bello il trattamento Emirates per i bambini. Ne terrò conto se dovessi decidere di fare un volo lungo con Andrea Chandra. A prescindere dall’eta Grazie per i consigli

  2. Il primo intercontinentale con mio figlio l’ho sperimentato quando aveva 14 mesi, destinazione Maldive. Diciamo che è stato meno impegnativo di quello che ci aspettavamo… alla fine ha dormito molto e tutto è filato liscio.

  3. Articolo molto intelligente soprattutto per chi pensa che avere figli significhi non uscire più dall’Italia.. e purtroppo ne conosco molti di genitori così! Bravi!

  4. Molto interessante il tema delle compagnie kids friendly. Non lo conoscevo: quando mio figlio era piccolo ho dovuto impegnarmi parecchio per gestire il bambino in aereo. Dall’assegnazione dei posti alla gestione degli imbarchi. Ricordo che mio figlio era terrorizzato dall’idea di finire da solo. 🙂

  5. Beh, buono a sapersi! Conosco genitori che rinunciano a viaggi medio-lunghi proprio per paura di dover viaggiare con bambini superagitati o brontoloni…ma pare proprio sia fattibile 😉

  6. Io farò il mio primo intercontinentale ad agosto. Dici che se prenoto con Emirates danno anche a me il pupazzetto? Così magari non penso al fatto di non poter fumare per tutto quel tempo…

  7. Sono contenta di leggere questo articolo perché molte mamme italiane, per la mia esperienza, sono spaventate dal portare i figli in viaggio. Invece tu dimostri che si può fare, basta organizzarsi e selezionare le opzioni più confortevoli.

  8. Emirates è sicuramente la migliore compagnia aerea. Io non ho figli, ma anche il trattamento per gli adulti non è niente male 😁

  9. ricordo il mio primo Milano- Melbourne con scalo a Dubai. Compagni di viaggio, una coppia di bimbi biondissimi con i genitori giovani e pazienti. Guardandoli ho capito che viaggiare con bambini piccoli è possibile, ma bisogna essere giocherelloni, pazienti, capire che se è difficile far passare 20 ore di aereo ad un adulto, figurarsi per un bambino.

  10. Ottimo articolo! Mi piace sempre tanto vedere genitori che abituano i propri bimbi ai viaggi fin da piccolini! Bravissimi😊

  11. Complimenti per il bellissimo post e per il coraggio. Volare in una tratta medio lunga è, a volte, una bella sfida anche per gli adulti. Complimenti anche alla Compagnia aerea che si è dimostrata sensibile alle vostre esigenze.

  12. Non è la prima volta che sento parlar bene di questa compagnia e i piccoli accorgimenti per i più piccoli della famiglia fanno sicuramente la differenza.

  13. Essendo agente di viaggio direi che avete fatto un ottima scelta per Emirates.. a parte che il gruppo Lufthansa spesso sciopera..comunque sei stata u na grande e complimenti per l’organizzazione.. con due bimbi per un lungo viaggio non deve esser stato troppo facile!

  14. Nonostante non abbia figli, mi diverto sempre a leggere gli articoli che parlano di voli con bambini (soprattutto se intercontinentali) perché ammiro davvero questi genitori che con pazienza ed entusiasmo mostrano il mondo ai loro piccoli. Certamente volare con Emirates è un piacere sia per i grandi che per i piccini!

  15. Con emirates si viaggia benissimo con i bambini. Hanno tanti servizi dedicati e molta attenzione per le famiglie

  16. Oh bene, l’articolo che stavo cercando. A luglio faremo il nostro primo intercontinentale in 4, per Alice (4 anni) e Giulio (1 anno) sarà la prima volta. Voleremo con Emirates e faremo scalo a Dubai per arrivare a Mauritius! Ti farò sapere!

  17. Io ancora il primo volo lungo non l’ho fatto, il più lungo è stato quello per Rodi l’estate scorsa.. ma più che la bimba più cresco più mi impaurisco io del volo aereo..come si fa ?

    1. Io non ho paura di volare ma non ci penso neppure troppo. Cerco sempre di guardare qualche film , adoro quando servono i pasti (è una buona “perdita” di tempo) e cerco anche di dormire ma non è facile quello

  18. Io non ho mai fatto un volo intercontinentale e la piccola non ha ancora mai volato, i tuoi consigli saranno sicuramente utili quando avremmo il coraggio di osare.

  19. SI dai alla fine era ora che facessi provare il brivido dell’intercontinentale ai piccolini (4 e 6 anni sono ormai grandini!) Irene il primo intercontinentale lo ha fatto al freddo (New York a Natale!) aveva 14 mesi, e da allora non si è più fermata come voi!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back To Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: